Calcio – Tisci: “Sono tornato perchè voglio la mia rivincita”

0
2

È il colpo ad effetto per il centrocampo biancoverde. Il calciatore che dovrà far fare il salto di qualità all’11 di D’Arrigo. Ivan Tisci è un giocatore dell’Avellino. Il calciatore ligure ha accettato la proposta di Dionisio ed ha raggiunto la truppa irpina. La firma nel primo pomeriggio, poi il passaggio al Roca di San Tommaso per salutare i nuovi compagni di squadra. 35 anni, per lui si tratta di un ritorno all’ombra del Partenio dopo la fortunata esperienza sotto l’ ‘aspetto personale’ della stagione 2003-2004 agli ordini di mister Zeman. 45 presenze e 8 reti all’attivo in quel torneo che nonostante tutto vide la retrocessione degli irpini in C e che rappresentò per lui il rilancio nel calcio che conta. Due campionati e mezzo a Modena, poi il trasferimento a Crotone, sempre nel campionato cadetto. Infine Foggia, Paganese e Lanciano. E proprio come all’epoca arriva ai piedi di Montevergine dall’Abruzzo. 402 presenze tra i professionisti e 41 goal all’attivo. Per lui anche qualche apparizione nella massima serie con le maglie di Genoa e Vicenza. La sua duttilità permetterà all’allenatore toscano di poterlo schierare in più posizioni. Una elemento poliedrico per una squadra che aveva bisogno di esperienza e qualità.
Nonostante il forte pressing del Gallipoli in B ha detto sì ai lupi. Qualche giorno di riflessione e l’accordo raggiunto con gli irpini nella giornata di oggi: “Avevo la possibilità di continuare a confrontarmi tra i professionisti, invece ho deciso di scendere in questa realtà per me del tutto nuova. Ho preso qualche giorno di riflessione – afferma il calciatore – ma i dubbi erano veramente pochi”. Una scelta che è dovuta anche alla sua esperienza passata ad Avellino: “Questa è la città che mi ha permesso di rilanciarmi nel calcio, ma soprattutto ho un conto in sospeso. Ho voglia di prendermi una rivincita dopo quella retrocessione amara. Sono qui per vincere il campionato e per riportare nuovamente questi colori dove meritano”.
Parole di elogio per i tifosi, quei supporter che piano piano dovranno essere riconquistati e riavvicinati alla squadra:“La passione che c’è qui è unica. Il calore di questa città è impressionante, ho tanti amici che mi hanno chiamato in questi giorni. Che mi hanno dimostrato quanto la mia presenza fosse gradita. Non posso che essere onorato di tutto ciò. Adesso, tutti insieme dobbiamo uscire da questa situazione. La società ha idee chiare e vincenti. Il progetto propostomi mi ha subito affascinato”.
Una trattativa lunga, ma condotta alla perfezione dall’uomo mercato dei lupi che è riuscito a regalare alla città un giocatore importante. Un elemento che nei momenti difficili potrà fare la differenza. Tisci dovrà prendere per mano il manipolo di giovani che si apprestano ad affrontare l’ostico torneo di Interregionale. (di Sabino Giannattasio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here