Calcio Serie B – Pisa-Avellino, Porcari: “Colpaccio possibile”

0
7

È un doppio ex, ma Avellino la porta nel cuore. Pippo Porcari fa il tifo per i lupi: il centrocampista di Fidenza, che questa estate ha lasciato a malincuore la casacca biancoverde per tornare a Novara, continua a seguire da lontano le sorti della compagine irpina: “Mi auguro che l’Avellino riesca a conquistare la prima vittoria esterna della stagione. Ho giocato con entrambe le maglie, ma sono molto più legato a quella dei lupi”. Colpaccio possibile?
“Sicuramente. Quest’anno nel gruppo c’è tanta qualità con giocatori che possono risolvere la gara in qualsiasi momento. Ciotola, De Zerbi, Pacilli. È rimasto Pellicori. Sono convinto che non si fallirà nuovamente. Si può ottenere una salvezza tranquilla, la squadra è valida ed il torneo molto mediocre”.
Hai avuto modo di sentire qualche tuo vecchio compagno?
“Ho parlato con Di Cecco. Noi siamo molto legati. Mimmo mi ha detto che con l’arrivo di Campilongo sono cambiate tante cose, che il nuovo tecnico è riuscito a dare la giusta grinta, la giusta convinzione alla squadra. Mi parla di un tecnico preparato, di un allenatore con gli attributi”.
Quanto è importante il ritorno di Maglione in società. Tu lo conosci bene: avete vinto un campionato insieme…
“L’avvocato è una grande persona. Con lui ho avuto qualche screzio per il mio carattere non facile, ma devo dire che mi ha insegnato tanto. Per noi fu fondamentale e poi per lui parlano i tanti campionati vinti. È una persona molto competente e sempre vicino ai giocatori. Ha la grande capacità di lavorare sulla testa dei suoi uomini. Una cosa non facile”.
Pippo Porcari tornerebbe ad Avellino?
“All’Avellino non si dice mai di no. Chissà che un giorno le nostre strade si rincontrino…io ci spero”.(di Sabino Giannattasio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here