Calcio – Sarri vuole anche Martinetti. Domani incontro per Di Donato

0
13

L’Avellino inizia a fare sul serio. Il mercato dei lupi entra ufficialmente nel vivo, Lucchesi in settimana tenterà di mettere a segno almeno altri 4/5 acquisti che possano permettere alla squadra di avere una prima fisionomia. Si lavora su più fronti, si cercano elementi per rinforzare tutti i reparti. Le priorità riguardano il fronte offensivo, dove al momento Raffaele Biancolino(su cui ci sono gli occhi di Empoli, Reggina, Catania e Cagliari) è affiancato dal solo Marco Ascenzi, tra l’altro sul piede di partenza e dal trio baby composto da Alessandro Belleri, Giovanni Bizzarro e Arcangelo Ragosta. Piuttosto poco per una squadra che si appresta ad affrontare un campionato difficile come quello cadetto, e per un gioco quello di Sarri, a trazione anteriore che prevede tre elementi a supporto del centravanti. Il colloquio con il Direttore Generale è servito a stilare il programma di lavoro. Il tecnico ha dato le prime indicazioni per potenziare la squadra. Il canale preferenziale resta sempre l’Arezzo, si attende di concludere l’accordo per Luca Vigna, 30enne esterno offensivo che il trainer irpino ha avuto modo di allenare sia in amaranto che a Pescara, l’accordo con il calciatore c’è, ma al momento non è arrivato il placet del patron Mancini. I lupi sembrerebbero propensi ad inserire nell’operazione Simone Puleo, che ha rifiutato un’offerta dell’Ancona. Il calciatore piace alla società toscana e non rientra più nei piani del tecnico, affare possibile se le pretese economiche del calciatore saranno accontentate. Il sodalizio di Contrada Archi ha fatto un sondaggio anche per Daniele Martinetti, altro calciatore gradito al mister. L’attaccante romano sempre in forza agli aretini ha deciso di lasciare la Toscana per continuare a giocare in cadetteria. Il calciatore lo scorso anno ha giocato 30 incontri e messo a segno 10 reti. Cresciuto nel settore giovanile della Roma, il poderoso attaccante classe 81 ha indossato anche le casacche di Novara, Sora e Prato. Si continua a seguire sempre l’esperto Roberto Colacone classe 74’ in forza al Modena, ma con un passato a Como e Genoa. Per riuscire ad ottenere però l’attaccante dagli emiliani l’Avellino dovrà battere l’agguerrita concorrenza dell’Ascoli. L’altra pista è quella che porta al baby d’oro Salvatore Foti. Il centravanti classe 88’ è in comproprietà tra Udinese e Sampdoria. 1,93 lo scorso anno ha indossato la casacca del Vicenza dove ha collezionato 23 gettoni e messo a segno 6 reti. Giunge in Liguria al seguito del fallimento del Venezia nel 2005. Il presidente Garrone riesce a strapparlo alla concorrenza dei ‘Titani’ Chelsea ed Arsenal. Per quanto concerne il centrocampo la pista percorribile resta sempre quella che porta a Daniele Di Donato. Il procuratore del centrocampista abruzzese, che piace anche a Messina e Bari, domani avrà un incontro con la dirigenza irpina, possibile che l’affare vada in porto. Anche per la difesa si continua a guardare in casa dell’Arezzo, Pugliese e Lucchesi aspettano una risposta dal centrale Ernesto Terra. Dopo le numerose voci rincorsesi e gli avvistamenti nel ritiro di San Severino Marche Claudio Crespini 51enne dirigente ex Gubbio, Rimini, San Marino e Gualdo è il nuovo Direttore Sportivo del sodalizio biancoverde. A lui è stato affidato il compito di cedere i calciatori in esubero. In quest’ottica è stata intavolata una trattativa con il Lanciano per la cessione di Gabriele Ulivi, Giacomo Paniccia, Andrea Luciani e Ludovico Moresi. Il possente centrale comasco interessa anche al Benevento, nel Sannio ritroverebbe Marco Tufano e l’avvocato Francesco Maglione. Prosegue intanto la preparazione della squadra agli ordini dell’allenatore toscano. Al termine della partitella in famiglia un primo gruppo ha iniziato un lavoro in piscina.
(di Sabino Giannattasio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here