Calcio – Rissa di Natale, Salernitana stangata: in due saltano il derby con l’Avellino

Calcio – Rissa di Natale, Salernitana stangata: in due saltano il derby con l’Avellino

24 Dicembre 2015

E’ arrivato a stretto giro di posta il conto salato del Giudice Sportivo che ha sanzionato duramente la Salernitana per la rissa scoppiata contro il Cagliari dopo il raddoppio di Tello. Tutto è nato dall’esultanza con balletto sotto la curva sud granata del colombiano che ha scatenato l’ira del pubblico e dei calciatori di casa.

A pagare dazio nel referto del direttore di gara sono stati Andrea Rossi (“per aver spinto energicamente un calciatore avversario e tentato, successivamente, di colpirlo con un pugno”) e Daniele Sciaudone (“per aver tentato di colpire per due volte con un pugno un calciatore avversario”), squalificati rispettivamente per quattro e tre giornate. Entrambi salteranno il derby con l’Avellino in programma il 16 gennaio al Partenio-Lombardi.

La Salernitana invece è stata punita con un’ammenda di 5.000 “per avere suoi sostenitori, al 35° ed al 40° del secondo tempo – si legge nel comunicato ufficiale – lanciato nel recinto di giuoco delle bottigliette di plastica e degli accendini; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lett. a) e b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza”.

Tre turni di squalifica anche al cagliaritano Federico Melchiorri, parte attiva della zuffa secondo l’arbitro Pairetto, reo di “avere, al 40° del secondo tempo, a giuoco fermo, colpito volontariamente con l’avambraccio il volto di un calciatore avversario e tentato, successivamente, di colpirlo con una gomitata”.

 


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.