Calcio – Mister Galderisi: “Restiamo con i piedi per terra”

0
2

Le vittorie e la consapevolezza di avere una squadra forte, non gli hanno fatto perdere l’umiltà del grande uomo. Giuseppe Galderisi nonostante i grandi risultati ottenuti in questo primo scorcio di stagione, resta con i piedi per terra. Lui sa che per raggiungere il difficile traguardo della B ci sarà ancora tanto da lavorare. Che la strada è ancora piena d’insidie. Quattro giornate al giro di boa, ma ‘Nanu’ non fa tabelle e non vuole sentire parlare di bilanci. Sulla possibilità di giocare anche a San Marino con la stessa formazione scesa in campo lunedì contro la Cavese: “Noi lavoriamo ogni settimana per trovare i giusti equilibri. Questo gruppo sta dimostrando di avere la mentalità della grande squadra. I ragazzi stanno lavorando al massimo per esprimersi sempre al meglio con qualsiasi sistema di gioco. Poi ci sono colpi come quelli di lunedì che possono risolvere le partite”. Su un calendario più agevole rispetto a foggia e Ravenna e sulla mancata restituzione dei due punti da parte della Caf afferma: “ Ritengo che ogni gara ha la sua storia. Noi dobbiamo cercare di migliorare i meccanismi di settimana in settimana per metterli a disposizione dei singoli. Ed i miei ragazzi sotto questo aspetto hanno mostrato grande disponibilità. Ogni domenica faccio fatica a lasciare a casa qualcuno. Contro la formazione di Nicoletti sarà molto dura. La sfida con il San Marino non sarà differente da quelle contro la Salernitana e la Juve Stabia”. Nonostante la squadra viaggia con il vento in poppa ed è reduce da undici risultati positivi il condottiero biancoverde, predica calma. Non vuole assolutamente fare bilanci: “Noi non dobbiamo guardare lontano, stiamo facendo bene, ma dobbiamo pensare soltanto a lavorare di settimana in settimana. Nella nostra mente c’è solo la partita di domenica. Sono convinto che avremo molte difficoltà. Loro daranno l’anima per fare bene e riuscire a vincere la partita. In questo momento siamo la squadra da battere. Quindi, tutti contro di noi vogliono fare bene. Le somme le tireremo a gennaio”. Sul momento magico di Grieco: “Non posso fare al meno di lui, come del resto di Biancolino ed Evacuo. Sono elementi a cui non posso rinunciare. Gaetano rispetto al passato è cresciuto molto e qui ha trovato una maggiore continuità. Sono contento per lui”. L’attacco va alla grande, ma anche in difesa le cose vanno meglio un solo goal subito nelle ultime quattro giornate: “Non tutte le squadre che incontriamo sono scarse. Penso che spesso abbiamo mostrato anche le nostre qualità. La Ternana e la Cavese sono due ottime squadre. Noi siamo stati bravi a batterle. Adesso, dobbiamo andare avanti e crescere sempre di più. Dobbiamo imparare a gestire le vittorie. Abbiamo fatto tesoro degli errori del passato. Però guai a guardare troppo in alto. Pensiamo ad una gara per volta”. Le voci di mercato secondo l’allenatore dei lupi non stanno disturbando la squadra: “Anzi, penso che i ragazzi stanno lavorano ancora con maggiore entusiasmo. E sono convinto che nessuno tirerà mai, la gamba indietro”. Durante gli anni scorsi chi ha avuto la migliore panchina ha vinto il campionato: “Tenere gente che sta fuori… entra in campo e da lo stesso contributo di chi gioca titolare è importante. Noi lo abbiamo dimostrato ampiamente. Contro la Cavese li avrei mandati tutti in campo. Non per denigrare gli avversari, ma per gratificare loro”. (di Sabino Giannattasio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here