Calcio – Mercato, Sbaffo ha convinto: l’Avellino pensa al riscatto

Calcio – Mercato, Sbaffo ha convinto: l’Avellino pensa al riscatto

14 Maggio 2015

Il club biancoverde sembra intenzionato a riscattare il fantasista attualmente in prestito dal Chievo Verona, dopo le recenti prestazioni scandite da un gol e due assist.

L’Avellino vorrebbe avvalersi delle prestazioni di Alessandro Sbaffo anche nella prossima stagione. Il centrocampista di proprietà del Chievo Verona ha ben figurato con la maglia biancoverde dopo il suo ingaggio nelle ultime concitate battute del mercato invernale, proprio mentre i lupi espugnavano La Spezia grazie alla rete di Luca Bittante.

Molto dipenderà dagli scenari che verranno a delinearsi in seno alla guida tecnica, ma il presidente Walter Taccone ed i suoi collaboratori appaiono decisi ad esercitare il diritto di riscatto sul prestito dell’eclettico calciatore marchigiano. Sbaffo è un pupillo del direttore generale Massimiliano Taccone e del direttore sportivo Enzo De Vito, che ieri, durante il test con la Primavera, insieme al patron biancoverde hanno dato vita ad un simpatico siparietto con lo stesso calciatore. Il tutto alla presenza di Michelangelo Minieri, procuratore di Pierluigi Frattali e Demiro Pozzebon ma soprattutto uomo di fiducia dell’agente Silvio Pagliari che rappresenta gli interessi dell’atleta ex Latina e Reggina.

Proprio gli ottimi rapporti tra l’entourage di Sbaffo e la dirigenza biancoverde costituiscono una base solida sulla quale edificare la permanenza del fantasista in Irpinia. Nell’Avellino 2015/2016 che sta pian piano prendendo forma con gli innesti di Milan Nitriansky e di Davide Biraschi in difesa, e quello probabile di Alessandro Mastalli a centrocampo, potrebbe esserci nuovamente spazio per il 24enne centrocampista particolarmente incisivo nelle ultime partite.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.