Calcio – Lupi: Galderisi torna al tridente per abbattere la Cavese

0
1

Domenica da spettatore per l’Avellino che questa sera affronterà la Cavese nella propria tana. Un week-end che ha regalato sorrisi alla formazione biancoverde grazie alle sconfitte di Ravenna e Taranto ed al pareggio della Salernitana. L’unica vittoria nelle posizioni di testa è stata quella del Foggia che ha agguantato così i romagnoli in classifica. Un successo per portarsi a tre punti dalle prime due, una vittoria in attesa del responso della Caf che potrebbe riconsegnare ai lupi almeno uno dei due punti tolti a tavolino. Insomma l’Avellino ha la seria possibilità di avvicinarsi alla vetta. Una sfida quella contro gli ‘aquilotti’ difficile, ma i lupi intendono confermare la legge del ‘Partenio’ e continuare, così la loro striscia di risultati utili. L’impianto di Via Zoccolari è tornato ad essere un fortino inespugnabile. 16 punti conquistati, 18 reti siglate fino ad ora e 5 subite. Moretti e compagni sono pronti a calare il tris, i lupi dopo aver abbattuto Juve Stabia e Salernitana, intendono ‘punire’ anche la Cavese. Per la sfida contro i metelliani mister Galderisi ritornerà al 4-3-3, come con la Salernitana in campo ci sarà un lupo a trazione anteriore con il ‘tiro delle meraviglie’ Grieco-Evacuo e Biancolino(22 goal fino a questo momento). L’unico dubbio riguarda la linea mediana, dove il trainer biancoverde deciderà soltanto alla fine se far giocare Porcari o meno. Infatti, il centrocampista emiliano è stato vittima di un attacco influenzale e non è da escludere che al suo posto possa giocare il paraguaiano Rivaldo. A completare i tre di centrocampo ci saranno gli insostituibili Di Cecco e Riccio. In difesa come sempre sulle corsie esterne spazio ad Ametrano e Moretti (ex di turno). Al centro Bacis dovrebbe vincere ancora una volta il ballottaggio con Puleo per una maglia da titolare al fianco di D’Andrea. Tra i pali ci sarà invece Gragnaniello. Una sfida tra due compagini che si daranno battaglia fino alla fine, che combatteranno per regalare una grossa gioia ai propri tifosi. Ma quella tra lupi ed aquilotti sarà soprattutto una bella serata di sport, tra due tifoserie che sì rispettano legate da un forte gemellaggio. L’Avellino dal canto suo proverà a confermare la legge del poker come già accaduto nei due precedenti derby. Da Cava dei Tirreni sono previsti circa 3000 tifosi.
(Di Sabino Giannattasio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here