Calcio – L’Avellino non gioca. La rabbia dei tifosi

0
9

L’Avellino si ferma ad Eboli. Le pessime condizioni del terreno di gioco non permettono ai Lupi di scendere in campo. Un colpo basso che ha fatto andare su tutte le furie i numerosi tifosi pronti a seguire la squadra. Tanti supporter che hanno dovuto interrompere il proprio viaggio verso la provincia salernitana. Adesso tre sono gli interrogativi da porre: perché la società non ha avvisato la stampa e la tifoseria prima; perché non si è accorta in precedenza dell’indisponibilità dello stadio; chi rimborserà i tifosi in viaggio per la trasferta? Poco stile da parte di una dirigenza che ad una settimana dal campionato non ha ancora chiarito programmi ed obiettivi. La rabbia della gente d’Irpinia è tanta, troppa. Dei tifosi che dopo il mesto ritorno in serie C subiscono l’ennesima umiliazione. Sembra che addirittura ad avvisare i tanti affezionati rispetto al dietro front siano stati i giornalisti in trasferta. Si chiede chiarezza, arma vincente ad onor del vero, di mister Galderisi. La società pare non abbia imparato dagli errori del passato. Purtroppo si registra un ennesimo flop. Cambiano gli interpreti ma la musica è sempre la stessa. Il campionato è ormai alle porte e sugli spalti si prevede una forte contestazione. I tifosi sono stanchi. (Di Sabino Giannattasio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here