Calcio – L’Avellino crolla a Bergamo. I lupi tornano sulla terra

0
35

L’Avellino a Bergamo per calare il tris. Terza gara dell’era Colomba, per i biancoverdi che sono a caccia di importanti punti salvezza per venir fuori dai bassifondi della classifica.
Dopo 2’ minuti i padroni di casa trovano la rete del vantaggio, grazie a Testini che su lancio di Bonazzi anticipa Puleo, ma l’ex calciatore dell’Arezzo, si trova in fuorigioco e Brighi annulla prontamente.
Al 10’ arriva la risposta dei lupi: uno scatenato Leon innesca Biancolino, il ‘Pitone’ a botta sicura manda la sfera sull’esterno della rete. Pochi minuti dopo è Moretti ad andare alla conclusione, ma il suo tiro a girare su calcio piazzato si perde di mezzo metro oltre la porta difesa da Coser.
Al 16’arriva il vantaggio dei padroni di casa su errore di Criaco, che si fa sfuggire Belingheri. Il centrale calabrese, cerca di rimediare e lo atterra. Brighi indica il dischetto del rigore. Sulla sfera va Bonazzi che con un perfetto diagonale manda la palla alla sinistra di Cecere. Al 20’ i lupi provano a reagire. Angolo di Leon, la sfera giunge a Cinelli che calcia a rete, ma la sua conclusione viene deviata dalla retroguardia di casa, sulla sfera si avventa Leone che calcia la palla oltre la traversa. Un minuto dopo è Leon ad andare al tiro su punizione, ma la sua conclusione a girare nell’angolo alla destra di Coser, viene parata in presa sicura dall’estremo difensore. Al 22’ Leon serve Brancolino, ma la sua girata viene deviata dalla retroguardia di casa in angolo.
Poco dopo la mezz’ora è Moretti ad andare al tiro su punizione, la sua conclusione è debole e viene parata facilmente dall’estremo difensore di casa.
Al 38 Ci prova Leon dalla lunga distanza, ma un attento Coser respinge di pugni. Al 40’ è Testini a provarci con un colpo di testa, ma l’incornata è debole e finisce sul fondo.
Nella ripresa la musica non cambia. I lupi fanno intravedere qualcosa nei minuti iniziali, per poi smarrirsi nel tempo. Al 2’ Moretti serve Leon, il numero 79 dei lupi cerca di beffare l’estremo difensore orobico con un tiro a girare. La palla finisce di qualche metro sul fondo. Due minuti dopo, cross dalla destra di Leon la palla arriva a Brancolino che di testa cerca di sorprendere l’estremo difensore di casa. Al 6’ ennesimo errore della retroguardia biancoverde. Cross di Gori al centro per Bonazzi che va alla conclusione, Cecere non si fa sorprendere e respinge, sulla sfera si avventa nuovamente l’attaccante che non perdona. Al 9’ liscio di Puleo che si fa anticipare da Bonazzi, uno strepitoso Cecere devia in calcio d’angolo. Al 20’ combinazione Bonazzi – Joelson, la conclusione del centravanti brasiliano, va oltre la traversa.
Pochi minuti dopo è Moretti ad andare al tiro, conclusione che si spegne lontana dalla porta biancoazzurra. Al 26’ il terzino casertano mette un cross a centro per Danilevicius, ma il lituano viene anticipato dall’estremo difensore di casa. Un minuto dopo è Joelson a provarci, ma il centravanti sudamericano viene anticipato dall’estremo difensore biancoverde. Al 34’ conclusione di Moretti su calcio piazzato. La palla va oltre la traversa. Al 35’ i padroni di casa vanno vicini alla rete del tre ad uno. Cross dalla sinistra di Regonesi, Testini tutto solo in area di testa colpisce il palo alla sinistra di Cecere. A tre minuti dal termine Allegretti prova ad accorciare le distanze su punizione, ma Coser devia in angolo e gli nega la gioia del goal.
Purtroppo, il terzo successo non c’è stato e l’Avellino torna dall’Atleti Azzurri di Italia a mani vuote. L’incontro in terra lombarda, ha mostrato ancora una volta le numerose carenze difensive della squadra biancoverde. Sabato c’è il Rimini. Un altro scontro diretto. Puleo e compagni avranno quindi, da subito la possibilità di rifarsi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here