Calcio – La soddisfazione di Pugliese, Galderisi e Moretti

0
5

Calcio – Raggiante per il successo ottenuto Marco Pugliese. La vittoria con il San Marino e l’aggancio a Foggia e Ravenna gli hanno permesso di raggiungere il primo posto in classifica: “Non ci aspettavamo un passo falso del Ravenna e del Foggia, adesso dobbiamo mantenere la vetta fino a maggio”. Un momento particolare per i biancoverdi ed è per questo che il presidente vuole essere più vicino alla sua squadra, più vicino ai propri ragazzi, creando un vero e proprio muro contro le voci di mercato: “Ho sentito il dovere di dare serenità alla squadra per le troppe chiacchiere di mercato. Per questo motivo blinderò tutto fino al 23 dicembre. Gradirei infatti, che gli addetti ai lavori si concentrino su queste ultime tre partite prima della pausa natalizia, quando inizieremo a parlare di calciomercato. Anche per questo ho deciso di stare al fianco della squadra e venire per la prima volta in trasferta”. Felice anche mister Galderisi. Il tecnico dei lupi si gode il dodicesimo risultato utile ed il primato in classifica. Anche se invita la squadra a restare con i piedi per terra e a non perdere l’umiltà, quella caratteristica che l’ha portata a divenire la reginetta del campionato: “Penso che sia mancata solo la giusta cattiveria negli ultimi metri”. Il successo che permette all’Avellino di guardare tutti dall’alto verso il basso. Se non ci fosse stata la penalizzazione di due punti i lupi sarebbero primi solitari. Un successo che vale tanto per come è maturato. E questo il tecnico salernitano lo sa: “ Vale molto di più dei quattro a zero realizzati nei derby. E’ stato un successo cercato e voluto da parte di tutta la squadra. A questi ragazzi si può sindacare qualsiasi cosa, ma non si può dire che non hanno anima”. Soddisfatto anche Vincenzo Moretti: “Sono contento di aver siglato il goal decisivo”. Il terzino goleador, che con la rete siglata si porta a due lunghezze da Materazzi, rimane in corsa per divenire il difensore più prolifico in attività. “Il San Marino – continua il difensore biancoverde – non merita la posizione in classifica. Oggi era importante che l’Avellino continuasse nella sua serie positiva, sia per i nostri tifosi che per la squadra. A luglio nessuno credeva in questo gruppo”. Il tecnico del San Marino Nicoletti mastica amaro. Sperava di strappare almeno un pareggio dalla gara contro gli irpini, la prodezza di Moretti ha vanificato gli sforzi del suo team: “Sapevamo che era una partita difficile e che l’Avellino è in grado di segnare in ogni occasione. Invece, il San Marino è venuto fuori bene e quando sembrava che la partita fosse destinata ad un pareggio, è arrivata l’incredibile prodezza di Moretti che ha fatto la differenza”.(dall’inviato Sabino Giannattasio)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here