Calcio – Cecere giura amore eterno all’Avellino

5 Gennaio 2006

Domenico Cecere non vuol sentire parlare di mercato. L’estremo difensore biancoverde conferma la sua volontà di continuare la propria avventura all’ombra del Partenio. Il forte portiere casertano smentisce categoricamente le voci che lo vorrebbero vicino a Bologna e Chievo: “Il mio futuro è con l’Avellino. Cercherò con tutte le mie forze di dare una mano alla squadra per uscire da questa brutta situazione. Se ne sono dette tante, ma io mi sono sempre sentito parte di questa squadra. È mia intenzione continuare a lavorare al massimo per difendere questi colori Il mio obiettivo, come del resto quello dei miei compagni, è di iniziare il girone di ritorno con il piede giusto e scalare al più presto la classifica. Non sarà un’impresa facile riuscire a conservare la categoria, ma credo che abbiamo tutte le carte in regola per riuscirci”. Il numero diciassette della formazione biancoverde…ma da sempre numero uno, crede che il prossimo mese di gennaio sia fondamentale per il proseguimento della stagione dei lupi. Consapevole che le prossime tre gare saranno determinanti per l’obiettivo salvezza: “Sabato arriva il Verona, dobbiamo assolutamente vincere per iniziare il 2006 con il piede giusto. Adesso, ci aspettano tre partite importanti, fondamentali per la permanenza nella categoria”. Al Partenio non si potrà assolutamente più fallire: “Il Partenio non è che ci stia dando una grossa mano. Purtroppo la nostra situazione di classifica è piuttosto deficitaria. Dovremo essere bravi in questo momento a conquistare la fiducia del pubblico, solo così il nostro stadio potrà essere un’arma in più. In questo momento noi calciatori avvertiamo molto lo scetticismo dei tifosi e quindi non riusciamo a rendere quanto potremmo. La prova evidente l’abbiamo avuta nell’ultima partita in casa, dove siamo stati raggiunti a pochi minuti dalla fine. E’ nostro dovere cercare sempre di dare il massimo per riuscire a riconquistare la fiducia di tutto l’ambiente”. L’ex portiere del Pescara, parla anche dell’obiettivo salvezza: “I numeri dicono che per la salvezza matematica, senza passare per lo spareggio, ci vogliono 48 punti. Dobbiamo cercare di fare il nostro meglio e sfruttare al massimo le gare interne e cercare di vincere il maggior numero di gare. Il mese di gennaio è importante per il raggiungimento del nostro obiettivo. Dovremo essere bravi e riuscire a sfruttare al massimo le prossime gare”. Il portierone conferma, con l’intervista e con i fatti, ancora una volta eterno amore alla maglia dei lupi.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.