Calcio – Carboni: “É il momento più difficile da quando sono qui”

0
2

Scuro in volto, amareggiato e con la valigia pronta, Guido Carboni in sala stampa parla a viso aperto della sconfitta contro l’Ascoli. Tre punti pesantissimi quelli lasciati per strada dall’Avellino, sprofondato nei bassifondi della serie cadetta. “Non sono qui per nascondermi – esordisce il tecnico – la partita è stata orribile, specialmente nel secondo tempo dove non siamo stati in grado di reagire. Malgrado loro nelle ripartenze potevano essere molto pericolosi, all’inizio siamo riusciti a tenere bene il campo, poi nella ripresa ci siamo sciolti”. Un momentaccio per i lupi, alle prese con una classifica che si complica ulteriormente e con l’ambiente scontento dei risultati e delle prestazioni della squadra. “Questo è il momento più difficile da quando sono qui – afferma l’aretino – fortunatamente le compagini contro le quali lottiamo non hanno una marcia più alta della nostra”. L’unica ricetta per uscire dalla crisi è, a detta del mister, il lavoro: “Ammetto di essere molto amareggiato e arrabbiato, ma ora dobbiamo pensare a lavorare, cercando di recuperare quei giocatori che per noi sono fondamentali e senza i quali non siamo proprio capaci di andare avanti”. Chiaro il riferimento ad Anastasi, ancora fuori per tutti gli acciacchi che lo perseguitano da inizio stagione. “Obiettivamente i numeri del girone di ritorno sono indifendibili – continua l’ex allenatore del Bari – io mi assumo le mie responsabilità come è giusto che sia, ma se continuerò ad avere la fiducia della società so che con il lavoro potremo uscir fuori da questa situazione. In caso contrario sono pronto a lasciare. Dopotutto, ad Avellino siete abituati ai cambi…”
Carboni stia tranquillo: a pochi minuti dalla sua conferenza stampa, infatti, il Dg Lucchesi a nome di tutta la società ha confermato piena fiducia al tecnico. (Giuseppe Matarazzo)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here