Calcio – Avellino, flop Togni: non c’è più posto per chi ha steccato

0
8

Calcio – L’Avellino non vede l’ora di liberarsi della zavorra Togni. Il regista brasiliano ha ancora un altro anno di contratto, alla luce del sostanzioso biennale firmato la scorsa estate. Sceso dalla Serie A, l’ex Sorrento non ha mai visto la luce in Irpinia, trovando spazio nella flop 11 cadetta di fine stagione e reggendo il confronto addirittura con le meteore dell’era Pugliese. Il presidente Walter Taccone ne ha elogiato le qualità umane e professionali al termine della pessima annata che ha visto protagonista il centrocampista, ma ora non vede l’ora di liberarsene. Operazione non facile in virtù delle cifre percepite da un calciatore chiamato ad abbassare le pretese se ha intenzione di rilanciarsi. Perugia e Virtus Entella si erano fatte avanti in un primo momento, ma il loro interesse sarebbe scemato proprio a causa dell’ingaggio. La soluzione che si fa strada, dunque, è la rescissione del contratto, la quale consentirebbe al sodalizio biancoverde di sbarazzarsi di un ingaggio così esoso per la prossima stagione. E’ l’epilogo auspicato da tutte le parti in causa, tifosi compresi, che fino alle ultime battute del torneo si sono illusi di poter lanciare un salvagente al calciatore. Non c’è più spazio ad Avellino per lui ed il suo entourage che ha alzato un muro evidentemente per nascondere l’onta del fallimento. Probabilmente una direttiva impartita dallo stesso calciatore che con le sue prestazioni non ha mai instaurato un feeling con l’ambiente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here