Calcio – Avellino, 2-1 in extremis al Brindisi /FOTO

0
5

Avellino – Brindisi 2-1 (finale)

AVELLINO: Marruocco, Meola, Puleo, Rinaldi, Ricci, Millesi (1′ st Vicentin), Licciardi, D’Angelo, Comini, Scandurra (20′ st Panatteri), De Angelis (45′ st Acoglanis).
A disp.: Cascella, Nocerino, Bruno, Viscido.
All.: Marra

BRINDISI: Prisco, Piro, Mottola (45′ st Vicentini), Taurino, Fruci, Tundo An., Caravaglio, Pollidori (30′ st Morleo), D’Avanzo (19′ st Tundo Al.), Maiorino, Matarazzo.
A disp.: Locatelli, Camposeo, Papa, Gennari.
All.: Rastelli

ARBITRO: Lo Castro di Catania
RETI: 21′ pt Matarazzo, 18′ st De Angelis, 45′ st Vicentin su rig.
NOTE: Espulso: Ant. Tundo (B). Ammoniti Ricci (A), Licciardi (A), Rinaldi (A), Taurino (B)

FOTOGALLERY Tutte le immagini della gara

Avellino – Al Partenio Lombardi va in scena una gara che soltanto qualche mese fa doveva e poteva essere il big match del girone C di Seconda Divisione in Lega Pro. Ma in Irpinia, Avellino e Brindisi si presentano in una condizione non proprio ottimale, con i biancoverdi reduci dall’ennesima settimana di passione sul fronte della panchina. La settimana appena trascorsa in casa Brindisi è stata davvero tormentata per Taurino e compagni tra la sconfitta rimediata con l’Isola Liri e i sostenitori biancoazzurri che hanno chiesto ad alcuni giocatori di andare via da Brindisi rescindendo il contratto che li lega alla società di Galigani. Questo perché a loro parere la squadra non ha mostrato neppure in questo difficile momento l’attaccamento alla maglia. Ecco perché la società ha messo fuori “rosa” 8 giocatori, tutti i “big” e titolari. Neve e freddo pungente è la cornice della sfida del Partenio.

PRIMO TEMPO – Inizia la sfida ed è l’Avellino a cominciare in quinta con Ricci che avanza sulla sinistra, serve Licciardi ma il suo tiro termina alto. Passano pochi minuti e Marruocco esce male in area di rigore regalando al chiusanese Matarazzo un facile appoggio a rete. Il Brindisi è in vantaggio.
Succede poco o nulla fino alla fine. Ma al 38esimo c’è un gol annullato a Scandurra, in netto fuorigioco. Finisce il primo tempo e i giocatori tornano negli spogliatoi tra i fischi del pubblico.

SECONDO TEMPO – Millesi non rientra in campo: al suo posto Marra sceglie Vicentin. Al settimo altro gol annullato per off side all’Avellino: in posizione irregolare è stato pescato De Angelis.
Prisco rende il favore all’Avellino, lasciandosi sfuggire il pallone dalle mani su punizione di De Angelis: l’Avellino segna il gol del pareggio al 18esimo. Per De Angelis è il primo gol in maglia Avellino.
L’Avellino fa la gara ma la pressione dei lupi è poco convinta. Quando mancano solo 15 minuti al termine un bel duetto Vicentin De Angelis, due ex Juve Stabia, per poco non portava l’Avellino al vantaggio.
Siamo nei minuti finali quando Vicentin a tu per tu con Prisco spara alle stelle una ghiotta palla. Sull’accenno di contropiede del Brindisi, Rinaldi commette fallo ‘tecnico’ beccandosi il giallo.
Gli ospiti non ne hanno più.
Calcio di rigore al 44esimo per l’Avellino tra le proteste dei brindisini (viene espulso Antonio Tundo che aveva toccato con un braccio il traversone di Comini, Brindisi in 10). Sul dischetto ci va Vicentin che spiazza Prisco. E’ il 2 a 1 per l’Avellino.
Finisce la partita. L’Avellino prende di buono soltanto i tre punti, non il carattere e il gioco che al Partenio è stato latitante. Applausi per l’ex Rastelli; fischi misti ad applausi per i biancoverdi al passaggio verso gli spogliatoi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here