Calcio a5/Femminile – La Talea Avellino impone il pari con l’Ariano

0
7

Avellino – L’atteso derby tra Talea ed Asd Ariano termina in pareggio: 2-2 il risultato finale.
Gli starting five di partenza sono i seguenti: Perna, Moschella, Alvino, Pugliese e Roberto per la formazione di casa, le ospiti invece scendono in campo con Ricciardi, Russo L., Moscillo, Russo M., Castagnozzi.

La Talea si rende subito pericolosa con Roberto al terzo, di poco fuori la sua conclusione. Quinto un tiro di Pugliese accarezza il palo per poi perdersi al lato. La supremazia territoriale viene premiata al nono,punizione guadagnata dalla Roberto, Pugliese con una conclusione potente, non lascia scampo al portiere ufitano. Le ospiti fanno fatica ad organizzare la reazione, il quintetto di Minetti regge senza affanni. 22esimo, occasionissima per le ospiti, un fendente della Carrabs, viene intercettato con un braccio da Moschella,e’calcio di rigore. Batte Castagnozzi, la conclusione si stampa sul palo. 25esimo, le arianesi pervengono al pareggio, punizione della Castagnozzi,che termina in rete dopo aver battuto sulla gamba della Perna.
26esimo reazione veemente delle avellinesi, Roberto dal vertice destro infila un rasoterra col contagiri,da applausi, Ricciardi estremo difensore ospite, non può nulla.
Nella ripresa al terzo, Talea vicina alla terza segnatura,azione della Roberto insistita , conclusione non potente che supera Ricciardi, ma ad un passo dal goal, libera Russo.
Settimo Castagnozzi si ripete e riequilibra il match sempre da calcio piazzato.
La squadra di casa assimila la lezione di domenica scorsa, attacca con raziocinio. Entrambe le formazioni cercano di superarsi, prevalgono le retroguardie che montano spietate sui rispettivi terminali offensivi.
25esimo, Talea vicina al vantaggio al termine di una bella azione, Racioppi libera Alvino che in diagonale chiama Ricciardi al prodigio con la punta delle dita,il pipelet ufitano, sventa in angolo salvando il risultato.
Termina in parità, tra gli applausi del pubblico sempre più numeroso. Una scommessa vinta dalla presidente Picariello e capitan Alvino, che stanno trasformando questo sport di nicchia,in una disciplina popolare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here