Cadavere carbonizzato ritrovato a Contrada, svolta vicina sul caso Tornatore

0
37

Contrada – E’ prevista per la giornata di domani l’autopsia sul corpo di Michele Tornatore, il 64enne pregiudicato trovato morto carbonizzato nel bagagliaio di un’auto in una discarica di Contrada.

La svolta sul caso del cadavere carbonizzato, ritrovato venerdì mattina in località Pastinate, sarebbe vicina.

Scoperte rilevanti tracce, ai fini delle indagini, decisive per risalire al killer, o ai killer, che hanno ucciso con tanta ferocia il Tornatore.

L’uomo, in regime di semilibertà, martedì sera non era rientrato nella Casa Circondariale di Bellizzi Irpino. Gli era permesso di lavorare di giorno, ma la notte la doveva tornare in cella. Ancora pochi mesi ed avrebbe ottenuto la libertà.

Sarebbe stato ucciso per uno sgarro. Probabilmente, il Tornatore aveva legami con ambienti della malavita organizzata.