“Buon anno agonistico alle società sportive irpine, il peggio è passato”: la lettera di Saviano (Coni)

0
866

Auguri per la prossima stagione agonistica a tutte le società sportive. Sembra che il peggio sia passato. Inizia così una lettera del delegato provinciale del Coni, Giuseppe Saviano, il quale in questo modo fa gli auguri di un buon anno agonistico 2022-2023 alle società sportive irpine.

Saviano augura grandi successi e un buon anno agonistico ai protagonisti dello sport irpino: atleti, tecnici, dirigenti, ufficiali di gara e collaboratori. Per il delegato del Coni il covid, con tutte le sue implicazioni negative che ha lasciato proprio sullo sport, sembra essere solo un lontano ricordo.

Ma ecco la nota integrale di Giuseppe Saviano

Auguri per la prossima stagione agonistica a tutte le Società sportive. Sembra che il peggio sia passato. Il covid, con le sue conseguenze, ha creato non pochi problemi per tutte le Società sportive: gli impianti chiusi, gli atleti e tutte le figure protagoniste del buon andamento delle varie attività alle prese con eventuali infezioni, i calendari sportivi sospesi, per evitare l’aumento dei contagi, hanno reso molto problematica l’organizzazione sportiva agonistica e non.

E’ mancato, inoltre, quell’importante momento di aggregazione, di socialità e di integrazione che lo sport riesce ad esprimere molto bene.
Tutto ciò, si spera, sembra un brutto ricordo: sono certo che le Società sportive faranno meglio e più di prima per ottimizzare il loro lavoro e conseguire risultati di grande rilievo.

Non sottaciamo, inoltre, il momento d’oro dello Sport italiano che si pone, nelle più disparate discipline, ai vertici assoluti del movimento sportivo internazionale.
E’ un modello, quello dello sport italiano, che va integrato e non stravolto perché, poi, in tutte le discipline umane anche i risultati hanno la loro valenza.

Colgo l’occasione per augurare grandi successi e un buon anno agonistico 2022/2023 ai protagonisti dello sport irpino: atleti, tecnici, dirigenti , ufficiali di gara e collaboratori.