Boschi trasformati: uliveto e castagneto nel mirino dei Forestali

Boschi trasformati: uliveto e castagneto nel mirino dei Forestali

28 Ottobre 2019

I Carabinieri della Stazione Forestale di Sant’Angelo dei Lombardi hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Avellino un uomo ritenuto responsabile di danneggiamento e deturpamento di bellezze naturali.

Lo stesso all’interno del fondo di sua proprietà, aveva estirpato, in assenza di autorizzazione, una ventina di piante forestali (precisamente di “olmo”), al fine di impiantare un uliveto.

L’area in questione è sottoposta a vincolo idrogeologico, con vegetazione predominante caratterizzata da specie quercine e situata all’interno della zona di ripopolamento e cattura del Comune di Guardia Lombardi.

Inoltre i Carabinieri della Stazione Forestale di Lauro, a seguito attività di controllo inerenti le pratiche di trasformazione di terreni boscati in altre qualità colturali, hanno deferito alla Procura della Repubblica di Avellino due persone ritenute responsabili, a vario titolo, dell’illecita trasformazione di un bosco ceduo.

Gli stessi, in agro del Comune di Quindici, avevano proceduto per la conversione di bosco ceduo castanile in castagneto da frutto, in assenza delle specifiche autorizzazioni.