Bisaccia, il Gruppo Comunale Protezione Civile compie quattro anni

Bisaccia, il Gruppo Comunale Protezione Civile compie quattro anni

5 Agosto 2020

La nota del Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile Bisaccia: “Il 5 agosto 2016 nasce ufficialmente il Gruppo Comunale Volontari della Protezione Civile di Bisaccia, oggi 5 agosto 2020 il Gruppo compie 4 anni. Dal 2016, come abitudine, il 5 agosto ci è sempre piaciuto festeggiare il nostro compleanno con attività addestrative e ludiche con i nostri amici più piccoli. Fu così nel 2017 con il partecipatissimo “mini campo della Protezione Civile” ai Serroni, fu così nel 2018 quando ci ritrovammo presso il centro sportivo A.Scotece per una manifestazione con le altre associazioni di Bisaccia (grazie alla loro generosità ci siamo potuti dotare di un carrello che abbiamo montato dietro al pickup in dotazione al Gruppo). Fu così pure l’anno scorso, tutti in Piazza Duomo per attività antincendio, montaggio della tenda, uso delle radio e tante altre attività con i nostri mini volontari. 5 agosto 2020: quest’anno è andata così, per rispetto delle disposizioni in materia di contrasto al contagio per il COVID-19 e per rispetto delle tante persone che sono state impegnate in questa enorme emergenza mondiale, nessuna manifestazione quest’anno! Siamo convinti che torneremo a riprendere le attività con i nostri bambini e ragazzi già dal prossimo compleanno del Gruppo nel 2021. Molti gli amici delle altre associazioni che in questi 4 anni ci sono stati vicini e ci hanno supportato nelle nostre attività, a loro va il ringraziamento di tutti noi Volontari di Bisaccia. In ultimo un ringraziamento all’Amministrazione Comunale di Bisaccia che ci segue e ci supporta da 4 anni, inoltre un grazie va a tutta la popolazione bisaccese per l’attenzione e la vicinanza che ha avuto e che vorrà mostrare nei nostri confronti in futuro.  Salutiamo gli amici della Misericordia di S.Mango sul Calore sez. di Bisaccia con i quali abbiamo rinsaldato una forte e leale collaborazione durante gli ultimi mesi in cui abbiamo lavorato gomito a gomito”.