Benevento, sequestrati 400Kg di fuochi d’artificio prima della mezzanotte

Benevento, sequestrati 400Kg di fuochi d’artificio prima della mezzanotte

1 Gennaio 2018

Poche ore prima della mezzanotte i carabinieri del comando provinciale di Benevento , in due distinte operazioni, hanno rinvenuto e sequestrato materiale pirico ed esplodente per un peso totale di circa 400 kg. Due le persone denunciate: a Benevento, in contrada San Vito, infatti, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di questo capoluogo, hanno deferito in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica un 28enne di Benevento, che è stato sorpreso detenere artifici pirotecnici di tipo proibito V categoria gruppo C, senza avere alcuna autorizzazione di P.S.  consistente in diverse tipologie di batterie e fuochi pirotecnici per un totale di circa 40 kg di materiale pirico.

L’altra denuncia a seguito di un controllo ad Apollosa, in contrada San Giovanni, dove i Carabinieri della Stazione di San Leucio del Sannio, hanno rinvenuto in un terreno demaniale circa 350 kg di materiale pirotecnico tra cui anche 60 mortai, categoria F4 del diametro di 10 e 8 cm, ed alcune batterie di botti di vario tipo che erano stati approntati per l’accensione nella serata di fine anno in un terreno demaniale. I militari, dopo gli accertamenti del caso hanno provveduto a denunciare il responsabile, un operaio di 45anni del luogo per detenzione di materiale esplodente consistente in fuochi pirotecnici illegali.

Tutto il materiale è stato posto sotto sequestro per la successiva distruzione.