Basket C2 – Il Cab perde il terzo scontro diretto. 78 a 88 Senise

0
7

San Michele Di Serino – Terza sconfitta in tre scontri diretti: il CTR Senise si conferma bestia nera del CAB Solofra. I ragazzi di Marino Iannacchero hanno tenuto solo un tempo di fronte alla compagine lucana guidata dal duo sudamericano Sesma-Manzotti. Un tempo, poi il crollo nei primi 5’ minuti gioco del terzo quarto. La strigliata al riposo lungo di coach De Angelis ha prodotto gli effetti desiderati. Il CAB Solofra era riuscito a chiudere il primo tempo con 6 lunghezze di vantaggio sul 45 a 39, sciupando il minimo delle palle giocate e aggredendo l’avversario in difesa. Alla fine del secondo quarto, Martin Manzotti era solo a quota 4 punti e il Senise, che ne fa 90 di media, bloccato sotto i 40. Poi il break spezzaschiena in apertura di secondo tempo. Il duo albiceleste guida la carica per il 5-14 che riporta Senise al comando della gara, comando che non mollerà più. Per l’act 3 della sfida Solofra-Senise, a referto si legge per gli ospiti il nuovo nome di Angelo Toselli, ex Giulianova e Rosarno in C1 (compagine attualmente allenata dall’avellinese ed ex CAB Marzullo) e, per la prima volta in stagione per i padroni di casa, il nome di Roberto Bozzi, barese appena giunto alla corte di Iannacchero. Il coach irpino opta per il quintetto alto con Serrelli, Nigro, Limongiello, Di Lauro e Giuliani. Coach De Angelis risponde con Durante, Russelli, Sesma, Manzotti e Toselli. Il primo quarto mette in evidenza proprio Toselli: il lucano confeziona 11 dei 19 punti finali del suo score, facendo valere tutta la prestanza fisica sotto il cristallo e infilando pure la tripla del 20-24 a 30’’ secondi dal primo riposo. Ma i primi dieci minuti disegnano una gara di rara bellezza, degna dei nomi in campo. A Toselli risponde il diretto rivale Di Lauro e il bomber Gianluca De Vita che piazza, piedi a terra, la tripla in chiusura di quarto, rispondendo così a testa alta alla precedente bomba di Toselli. Tripla del neo entrato Casullo in apertura del secondo quarto, CAB avanti 30 a 29. Sale quindi in cattedra capitan Nigro che mette scompiglio nell’area sinnica: due penetrazioni dell’ex Scandone portano i suoi al primo mini break della gara (36-31), con coach De Angelis beccato dalla (deludente) coppia arbitrale in vivaci proteste. Ci pensa ancora lo specialista De Vita, sempre nei minuti finali prima del riposo lungo, a piazzare un altro canestro pesante per il 45-39 del primo tempo. I sinnici, sembrano accusare il colpo: la grande prova fornita in difesa da Di Lauro e compagni sta ripagando le scelte volute da Iannacchero. Qualche dubbio di troppo, invece, sembra svelare la contemporanea presenza sul campo di Toselli e Manzotti, con l’argentino a secco per oltre 15’ minuti. Ma di ritorno dagli spogliatoi esce fuori un CAB sornione (o convinto di aver già vinto?) e un Senise assetato di vendetta. In 4’ minuti Sesma ma soprattutto un redivivo Manzotti preparano il terreno a quello che sarà il parziale decisivo del match, un 5-14 in poco più di 300’’ secondi, frutto di pressing alto e ritmi elevati. Iannacchero accusa il colpo ed è costretto a chiamare time out sul 50-53. Bozzi, 11 punti nella sua prima gara in casacca conciaria, tiene a galla le speranze gialloblù chiudendo il quarto sul punteggio di 62 a 63. L’inerzia della gara è passata totalmente in mano lucana. In apertura della quarta frazione, Angelo Toselli è incontenibile. Per due volte il numero 15 sinnico viene omaggiato del fallo dopo il facile appoggio a tabellone, chiudendo un secondo e decisivo parziale che spedisce i padroni di casa in doppia cifra di svantaggio (67-77). A Sesma e soci non resta che controllare la gara. Il punteggio finale dice CAB sconfitto 78 a 88 per la terza volta su altrettanti incontri con il Senise. Con l’inserimento di Toselli, il potenziale offensivo del presidente Totaro è ulteriormente incrementato, a dimostrazione di questo i 49 punti siglati nel secondo tempo. Il CAB sarà impegnato nel prossimo turno a Barra, squadra del baby prodigio Maggio (in forza alla Eldo Napoli) che punta chiaramente alla promozione. Nigro e cosi dovranno nuovamente affrontare i fantasmi di un match che è stato nelle loro mani per metà. Serve concentrazione e pazienza, questa sarà la chiave di svolta del torneo del Solofra.
Tabellini:
CAB SOLOFRA 78 – CTR SENISE 88
Solofra: Serrelli 9, Limongiello 2, Nigro 12, Di Lauro 14, Giuliani 13, Bozzi 11, Pisano D. 2, Casullo 6, De Vita G. 9, Pisano G. ne. All.: Iannacchero.
Senise: Russelli 17, Sesma 21, Visceglia 2, Venuto 13, Manzotti 9, Toselli 19, Durante 8, Sassano ne, Di Monte ne, Addolorato ne. All.: De Angelis

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here