Bagnoli – Omaggio a De Andrè… il libero pensatore

0
5

A dieci anni dalla sua scomparsa Fabrizio De Andrè continua a muovere masse di persone che si radunano alle manifestazioni, sia canore che di altro genere, promosse per rendergli omaggio. Perché Fabrizio era di tutti, raccontava un universo fatto di uomini e donne che appartengono alle classi sociali più diverse della sua Genova e dell’Italia in generale, pescatori, prostitute, vagabondi, diseredati, specchio delle miserie dell’animo umano. “Sempre fedele a ciò che credeva, ha sempre sostenuto con forza e consapevolezza il suo pensiero. De André era un pensatore libero, un ricercatore e il capostipite dei cantautori” – è così che l’ha definito Francesco Guccini.
A Genova, Fabrizio De Andrè era socio dell’associazione “Libero Pensiero”, ed anche per questo, e non solo, che “L’Associazione Nazionale Libero Pensiero Giordano Bruno” e il gruppo “Artisti Libero Pensiero Alta Irpinia” continuano a rendere omaggio al cantautore con una mostra di pittura e scultura itinerante che in questa occasione farà tappa a Bagnoli Irpino.
L’evento patrocinato dal Comune di Bagnoli Irpino, in programma presso la sala consiliare sarà inaugurato il 28 agosto 2009 alle ore 19,00 e proseguirà fino al giorno 30 dello stesso mese. A raccontare De Andrè, ciascuno a modo proprio, saranno gli artisti: Felice Storti di Castelfranci, Michela Tecce di Castelfranci, Flavio Caporizzo di Paternopoli, Ernesto Troisi di Castelvetere, Maria Rachele Branca di Bagnoli Irpino, Rachele Storti di Castelfranci, Luciano Luciani di Teora, Emidio N. De’ Rogatis di Teora, Antonio Restaino di Teora, Nadia Marano di Montella, Giuseppe Capasso, Agostino Dello Russo di Chiusano, Gianni Cataldo di Chiusano, Michele Prudente di Nusco, Luigi Prudente di Nusco, Luigi Di Guglielmo, Tiberio Luciani di Teora, Eleonora Picariello di Capriglia, Irene Russo, Giuseppe Donatiello di Bisaccia e Claudio Valentino.
A prendere parte all’inaugurazione saranno il sindaco di Bagnoli Aniello Chieffo e l’assessore alla cultura Incoronata Vivolo. Il musicista Gerardino Lardieri interpreterà alcune canzoni di Fabrizio De Andrè accompagnato al sax da Michele Prudente, modererà l’incontro l’avv. Giuseppina Di Crescenzo.
Gli stessi artisti, prossimamente, si daranno appuntamento a Teora con una mostra dibattito che avrà per tema “l’emigrazione” per commemorare, nel centenario della scomparsa, un altro libero pensatore Corradino Luciani difensore degli emigranti in America, amico di Ferdinando Cianciulli diventati un vero e proprio simbolo della libertà di pensiero, il primo morto in America a soli 25 anni nel 1909, il secondo assassinato a Montella il 22 febbraio 1922.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here