Azzolina: “A settembre a scuola: ecco come”

0
6

Così il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina su Facebook:

“A settembre riporteremo studenti e studentesse tra i banchi.

Lo faremo anche seguendo le indicazioni del documento del Comitato tecnico-scientifico del Ministero della Salute che individua regole di buon senso e chiare fra cui:

▪️Distanza interpersonale di un metro
▪️Mascherina per tutti i maggiori di 6 anni di età
▪️Scaglionamento degli ingressi
▪️Nessuna prova delle febbre per entrare a scuola, ma se si hanno 37.5 gradi di temperatura si deve restare a casa
▪️Valorizzazione degli spazi esterni per lo svolgimento della ricreazione, delle attività motorie o per programmate attività didattiche
▪️Prima della riapertura della scuola sarà prevista una pulizia approfondita di tutti gli spazi

A questo link trovate il documento per intero, che avremo modo di continuare a discutere nei prossimi giorni: https://www.miur.gov.it/web/guest/-/scuola-dal-distanziamento-alle-modalita-di-ingresso-ecco-le-indicazioni-del-comitato-tecnico-scientifico-per-settembre

Questo lavoro è la cornice in cui inserire il piano complessivo di riapertura delle scuole.

Girano come sempre informazioni parziali e non ufficiali che a volte possono mandare in confusione le famiglie, gli studenti e il personale scolastico.

Per tutti quelli che me lo stanno chiedendo: il piano definitivo per gli aspetti didattici sarà pubblicato il prima possibile sul sito del Ministero. Così come abbiamo fatto con quello sanitario.

L’obiettivo di tutti è tornare a scuola in presenza e in piena sicurezza. Grazie al lavoro Comitato tecnico-scientifico del Ministero della Salute, del Governo con le importanti risorse economiche stanziate, e di tutto il mondo della scuola lo raggiungeremo”.

Articolo precedenteDe Luca, stretta anti-Covid contro la movida: ecco la nuova ordinanza
Articolo successivoPrimavera Irpinia in piazza il 2 giugno
Giornalista. Ottimo. Leva (calcistica) dell’86. Sono laureato in Scienze Politiche all’Ateneo di Salerno con tesi in Diritto Amministrativo Europeo e un Master di II livello in Economia e Gestione delle Imprese. Ma la mia è una vita dedicata allo sport, più precisamente al calcio. A raccontarlo ho cominciato sin da piccolo e con Irpinianews, il giornale online al quale mi sento più affine, sto diventando grande. Da due anni in forza alla redazione, prima come cronista di calcio minore e successivamente, anche come inviato, a seguire le vicende dell’Avellino Calcio. Il web è il mio mondo, mi piace catturare e offrire notizie in tempo reale. Ho lavorato presso l’ufficio stampa del Comune di Salerno, con l’agenzia di stampa Mediapress, ho preso confidenza con il mondo dei social network e della condivisione di informazioni.