Avellino, tre agenti picchiati in carcere dai detenuti

Avellino, tre agenti picchiati in carcere dai detenuti

6 Settembre 2019

di AnFan
Tre agenti picchiati da alcuni detenuti nel carcere di Avellino. L’aggressione è avvenuta durante un’ispezione in cella. Gli agenti avevano individuato dei cellulari fatti entrare, nonostante i divieti. Questo l’episodio che avrebbe scatenato il pestaggio. Le guardie penitenziarie hanno riportato dai cinque ai dieci giorni di prognosi.

Un episodio di violenza che arriva a meno di due settimane da una violenta rissa nel carcere di Avellino. Un detenuto era finito in coma a causa delle ferite riportate. I sindacati degli agenti penitenziari hanno lanciato diversi appelli. Chiedono un inasprimento di pene per i detenuti che violano regole come proprio il divieto di introdurre cellulari in carcere.

Diversi gli episodi di cronaca che si sono verificati nelle scorse settimane. Oltre alle aggressioni, anche un tentativo di suicidio da parte di una detenuta. E un recluso che aveva riportato ustioni di secondo grado, nel carcere di Ariano Irpino, dopo aver dato fuoco alla brandina in cella.