Avellino, tentata estorsione all’ex socia: assolti

0
130

Il giudice presso il tribunale di Avellino, Vincenza Cozzino, ha assolto cinque imputati accusati di tentata estorsione, appropriazione indebita, falsità di foglio firmato in bianco, lesioni aggravate e minaccia nei confronti di una delle socie di una ex pizzeria del centro storico di Avellino.

La difesa gli imputati era affidata agli avvocati Ennio Napolillo, Gennaro Romei e Angelo Guerriero. Il pubblico ministero aveva chiesto la condanna a  tre anni e due mesi di reclusione. La persona offesa aveva raccontato di aver subito numerose pressioni per lasciare la società. Gli imputati erano accusati di essersi appropriati indebitamente di oltre 90mila euro e di beni della società. L’esito del processo è coinciso con una ricostruzione differente: i cinque imputati sono stati tutti assolti.