Avellino – Primazienda: firmato il sodalizio tra Provincia e imprese

15 Novembre 2005

Avellino – Si profila un orizzonte roseo per i neodiplomati della provincia di Avellino, pronti ad essere inseriti nel mondo del lavoro. Grazie alla forte sinergia tra Palazzo Caracciolo, imprese locali, mondo scolastico, organizzazioni sindacali e Regione Campania, questa mattina è stata sottoscritta la convenzione per ben 42 tirocini formativi rivolti essenzialmente ai giovani. Un progetto, questo, che vede la partnership di molte aziende irpine che hanno accolto con estremo interesse queste nuove ‘leve’ alla prima esperienza lavorativa. In una sala Grasso gremita di docenti, dirigenti aziendali e ragazzi hanno delineato le finalità dell’intesa: Francesco Lo Conte, assessore provinciale alla Formazione Professionale, Luigi Mainolfi, assessore provinciale alla Pubblica Istruzione, Andrea Iovino, direttore della Bimed, Maria Luisa Megaro, dirigente dello Stap di Avellino, Nicola Cataruozzolo rappresentante del Provveditorato agli Studi della città capoluogo. Presenti, inoltre, rappresentanti sindacali, manager industriali e membri del Centro per l’Impiego. Ad illustrare gli scopi primari di Primazienda, il direttore della Bimed Andrea Iovino: “Questo di Primazienda è un esperimento che intendiamo portare avanti con la massima professionalità. Il Mezzogiorno è in ritardo rispetto alle norme adottate in Italia in materia di occupazione giovanile. La gran parte dei ragazzi dopo il diploma è spaesata e non sa come orientarsi nell’ambito del lavoro. Questi corsi di formazione, promossi dall’Ente Provincia e dalle aziende partner, mirano a creare nuove risorse professionali da inglobare nel mercato del lavoro”. Diciannove le imprese coinvolte nel progetto, che per sei mesi daranno opportunità di impiego ai cinquanta tirocinanti: Deasmon Srl di Nusco, Icr Srl di Nusco, Catering Equipement Industry Srl di Nusco, Awelco Inc Spa di Conza della Campania, Stamec Srl di Montefredane, Serind di Lacedonia, Novolegno Spa di Montefredane, L.M. Meccanica ed Ingranaggi di solfora, Di Gianni &Partners Srl di Mercogliano, Dell’Apuzzo Giovanni di Atripalda, Sam Accumulatori Srl di Calitri, Politecor Srl di Frigento, Romano Inox di Atripalda, Coppe e Premi di Ariano Irpino, Maiolica Arianese di Ariano Irpino, De Vizia Trasfer Spa di Prata P.U., Bimed di Avellino, Chemical Store di Solfora e Frigonova di Solfora. Soddisfatto anche il promotore dell’iniziativa, l’assessore Lo Conte: “Siamo entusiasti del successo di Primazienda. Finalmente le istituzioni rispondono concretamente alle richieste dei ragazzi che sempre più lasciano gli studi per trovare affermazione nel settore lavorativo. La Campania, attualmente, è in basso alle classifiche per quanto riguarda lo sviluppo di politiche indirizzate alla formazione di nuove categorie professionali. Questi 42 tirocini sono soltanto la prima tappa di un lungo percorso che Provincia, scuola e realtà aziendali intendono perseguire. Il mondo dell’istruzione mette in campo ottimi elementi per dare incentivo all’economia locale, la società non deve restare indifferente dinanzi alle richieste da parte di questi soggetti. Le nostre menti stanno emigrando altrove e questo perché le istituzioni stentano ad adottare misure di ‘conservazione’ dei propri beni, sia umani che patrimoniali. Il nostro auspicio è che il progetto Primazienda non resti in sordina”. (Marianna Marrazzo)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.