Avellino, piano dei fabbisogni di personale: 82 assunzioni a Palazzo di Città. Nargi: “13 operai nel verde pubblico”

0
1618

La giunta comunale ha approvato la delibera relativa al piano triennale dei fabbisogni di personale 2022-2024.

Su proposta dell’assessore al ramo, dott.ssa Laura Nargi, il Comune di Avellino, al fine di assicurare le esigenze di funzionalità e di ottimizzare le risorse per il migliore funzionamento dei servizi, assumerà 82 lavoratori. Di questi, 42 entreranno in servizio entro la fine di quest’anno.

Il piano predisposto mira a coniugare l’ottimale impiego delle risorse pubbliche disponibili e gli obiettivi di performance organizzativa, efficienza ed economicità e qualità dei servizi ai cittadini e ad assicurare il rispetto degli equilibri di finanza pubblica.

“Continua la rivoluzione posta in essere dall’amministrazione per migliorare la macchina comunale – afferma la vicesindaco Laura Nargi -. Dopo aver lavorato molto sulla ottimizzazione delle risorse, digitalizzando e riammodernando la struttura, abbiamo deciso di passare allo step successivo: l’incremento della pianta organica. Purtroppo -spiega
Nargi-, il Comune vive una condizione storica di sottorganico che negli ultimi anni si è ulteriormente aggravata (tra pensionamenti e quota cento, sono circa 150 i dipendenti che hanno lasciato il servizio dal 2019 ad oggi). In sostanza, possiamo contare sulla metà del personale necessario”.

“Come giunta – prosegue – ci siamo messi subito al lavoro per provare a porre un
argine e in due anni e mezzo, malgrado le difficoltà legate alle finanze, visto che siamo ancora in predissesto, grazie anche all’enorme lavoro svolto dagli uffici del Personale, siamo riusciti ad assumere due dirigenti e una quindicina di altre figure. Adesso, però, abbiamo la possibilità di riportare le risorse umane ad un numero adeguato per rilanciare l’azione
della macchina amministrativa”.

“Conosciamo bene le criticità della struttura – sottolinea la Vicesindaco – e proveremo a dare risposte immediate assumendo figure strategiche. Tra queste, solo per fare un
esempio, ci saranno 13 operai specializzati di categoria B1 che andranno a formare una task-force che si occuperà di verde pubblico e manutenzione”.