Avellino – Perugia, le probabili formazioni: Tesser costretto alla difesa inedita

Avellino – Perugia, le probabili formazioni: Tesser costretto alla difesa inedita

28 Novembre 2015

Se Atene piange, Sparta non ride recita un famoso proverbio quanto mai aderente alla dura realtà di Avellino e Perugia, costrette a sfidarsi a suon di assenze almeno nell’attesa di fronteggiarsi sul campo. Da un lato Attilio Tesser lamenta tre difensori out, dall’altro Pierpaolo Bisoli è costretto a incassare le defezioni dell’ultimo momento di Ardemagni e Rizzo.

In casa biancoverde è scattata l’emergenza da codice rosso nel reparto arretrato dove Tesser dispone del solo Chiosa come difensore centrale alla luce degli infortuni di Ligi, Biraschi e Rea, quest’ultimo rallentato strada facendo nel corso della settimana dopo il rientro in gruppo che ne aveva fatto presagire la piena disponibilità. Il tecnico dei lupi deve allora scarabocchiare la linea a quattro con Jidayi preferito a Visconti come partner di Chiosa al centro. Il laterale ex Cremonese così manterrebbe la sua posizione originale di esterno mancino, mentre Nica agirebbe sul versante opposto.

L’abbassamento di Jidayi spalanca le porte al ritorno dal primo minuto di capitan D’Angelo, chiamato ad occupare l’interno destro del rombo con Arini nuovamente in posizione di play-maker e Gavazzi mezzala sinistra. Davanti a loro Insigne con in mano le chiavi per scardinare la miglior difesa del torneo alle spalle del duo Mokulu-Trotta.

Bisoli invece, oltre ad Ardemagni e Rizzo, deve rinunciare a Salifu e Comotto per un poker di assenze pesanti in termini di valori tecnici per l’undici di base. Il modulo è confermato ed è il 4-3-3 con Spinazzola sostituto di Comotto sull’out sinistro della difesa. A centrocampo, Zebli è avanti nel ballottaggio con Didiba per rimpiazzare Rizzo. In attacco, c’è Di Carmine al posto di Ardemagni con Parigini a destra e il gioiellino di proprietà dell’Udinese Alexis Zapata favorito su Fabinho non al meglio a sinistra.

Le probabili formazioni del match (fischio d’inizio alle 15):

Avellino (4-3-1-2): Frattali; Nica, Jidayi, Chiosa, Visconti; D’Angelo, Arini, Gavazzi; Insigne; Mokulu, Trotta.

A disp.: Offredi, Tavano, Zito, Soumarè, Nitriansky, Petricciuolo, Giron, Bastien, Napol.

All.: Attilio Tesser.

Squalificati: Castaldo.

Indisponibili: Biraschi, Ligi, Rea.

Ballottaggi: Nica-Nitriansky 60%-40%; D’Angelo-Giron 55%-45%; Insigne-Bastien 65%-35%.

Perugia (4-3-3): Rosati; Del Prete, Volta, Belmonte, Spinazzola; Zebli, Taddei, Della Rocca; Zapata, Di Carmine, Parigini.

A disp.: Zima, Fabinho, Rossi, Alhassan, Mancini, Didiba, Lanzafame, Drole, Jakovlevs.

All.: Pierpaolo Bisoli.

Squalificati: Comotto.

Indisponibili: Ardemagni, Rizzo, Salifu.

Ballottaggi: Zebli-Didiba 60%-40%; Zapata-Fabinho 55%-45%.

Arbitro: Gianluca Manganiello della sezione di Pinerolo.

Guardalinee: Francesco Di Salvo della sezione di Molfetta e Giovanni Baccini della sezione di Conegliano Veneto.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.