Avellino – Parte Archeo-Ring: la nuova iniziativa targata Ept

0
15

Avellino – Dopo Paestum e Velia anche l’Irpinia potrà far rivivere il suo passato offrendo ai turisti la possibilità di conoscerlo. Parte dall’Ept di Avellino il progetto ‘Archeo-Ring’: un anello immaginario i cui punti toccano quattro cittadine di epoca romana di cui sono rimaste solo i reperti archeologici a testimonianza di un misterioso passato. Un’area che comprende gli scavi di Mirabella Eclano, Avellino, Conza e Atripalda. L’idea è stata lanciata in occasione della terza edizione di Aeclanum Music Event che si è svolto domenica 27 agosto nella splendida cornice dell’area archeologica di Mirabella Eclano. Un successo la manifestazione: in centinaia hanno assistito al concerto lirico-sinfonico dell’Orchestra di Stato Ucraina diretta dal maestro Vitalij Skakun, organizzato dall’Ept del presidente Santino Barile in collaborazione con l’amministrazione comunale guidata da Vincenzo Sirignano. “Abbiamo accettato di buon grado di partecipare alla realizzazione della terza edizione di Aeclanum Music Event – ha dichiarato Santino Barile – perchè siamo convinti che il futuro dell’Irpinia passi anche attraverso la rivisitazione del suo glorioso passato. Il progetto Archeo-Ring è la dimostrazione di quanto abbiamo intenzione di fare per ridare lustro alla nostra storia e farne fonte di nuove possibilità turistiche. Speriamo solo che la Regione Campania sia vicina nelle nostre iniziative volgendo all’Irpinia un occhio benevolo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here