Avellino – Parcometri e residenti: la denuncia di Iandoli

0
9

Avellino – “Parcometri e residenti, ennesimo fallimento per la giunta Galasso”. La pensa così Modestino Iandoli, presidente provinciale di Alleanza Nazionale e consigliere comunale di Avellino. “La soluzione individuata dalla giunta Galasso in merito alle agevolazioni per i residenti rispetto alla sosta a pagamento – commenta Modestino Iandoli – è assolutamente impraticabile ed è la conferma di un’amministrazione incapace di programmare e di mettere in campo proposte sensate. La tariffa agevolata, infatti, costringe i residenti a calcolare il tempo di permanenza presso la propria abitazione. Il cittadino, dunque, non è più libero di restare in casa quanto gli pare ma deve programmare la propria permanenza per non incappare in una multa. Sarebbe stato più opportuno, invece, prevedere un abbonamento annuale che desse la possibilità alle famiglie di lasciare la propria auto in sosta nelle strisce blu. A quel punto sarebbe stato necessario individuare l’importo più giusto per fare in modo che la sosta non diventasse una nuova tassa per i cittadini e che, allo stesso tempo, non si vanificassero gli effetti del nuovo piano”. Ma se la soluzione individuata dall’amministrazione per i residenti è giudicata inadeguata, per Iandoli da censurare è soprattutto il metodo utilizzato. “Non si può pensare – continua il presidente provinciale di An – di introdurre i parcometri e solo dopo qualche mese prevedere le agevolazioni per i residenti che intanto hanno pagato il parcheggio a tariffa piena. Ora, dopo la delibera, passerà ancora del tempo, difficile da quantificare, per la predisposizione delle tessere magnetiche, delle zone bianche, e per l’istruttoria delle pratiche da presentare per ottenere le agevolazioni. E intanto i residenti continueranno a pagare la tariffa intera”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here