Avellino – Modena, il pagellone dei lupi: Frattali tiene a galla i biancoverdi

0
11
frattali-espanyol

IL MIGLIORE. Frattali 7,5 – Se l’Avellino rimane a galla sullo 0-0 il merito è del suo portiere. Pronti via due miracoli su Nizzetto e Luppi. Nella ripresa mura Doninelli e fa disperare Granoche. Prova maiuscola dell’uomo ragno biancoverde

Nitriansky 5,5 – Timidi segnali di miglioramento nella fase di spinta, ma in quella di contenimento le difficoltà restano con Luppi che fa il bello e cattivo tempo.

Biraschi 6 – Lancia Mokulu nella prateria per il gol della sicurezza. La prestazione difensiva nel complesso è positiva, ma il duello verbale con Luppi stimola l’attaccante gialloblu che lo supera in un paio di occasioni nella ripresa. Il suo apporto al reparto non è in discussione.

Ligi 6 – Una cosa buona e una cattiva nel secondo tempo: salva sulla linea il piazzato in area di Olivera e fa girare troppo facilmente Granoche disinnescato poi da Frattali. Al di là dei singoli episodi, merita un plauso alla sua prima da titolare in campionato.

Visconti 5,5 – Conferma l’involuzione del derby. Calapai e Nizzetto gli fanno venire il mal di testa disorientandolo. Non pervenuto in fase offensiva nel primo tempo, si sveglia nella ripresa con alcuni traversoni degni della sua fama.

D’Angelo 5,5 – Il debutto in campionato è tutt’altro da ricordare per il capitano biancoverde che soffre la presenza di un calciatore tecnico come Olivera che taglia spesso in verticale. Sale di tono nel finale di gara.

Arini 5,5 – I compagni gli danno poca fiducia nella costruzione del gioco. Nizzetto gli crea qualche problema quando si accentra, invadendo la sua zona di competenza. Col passare dei minuti di innervosisce, rimedia un giallo e Tesser gli preferisce Bastien. (dal 7’ st Bastien 6 – Si presenta con un appoggio impreciso, ma l’impatto sulla gara è buono. Ha idee, gamba e visione di gioco il talento della cantera biancomalva che strappa applausi alla sua prima in Italia).

Zito 6 – E’ l’unico che cerca di illuminare la manovra offensiva con qualche spunto, tre quelli degni di nota nel primo tempo. In metà ripresa si carica la squadra sulle spalle distribuendo palla ai compagni. (dal 23’ st Jidayi 6,5 – Sigla il gol della liberazione. Proprio lui, l’uomo meno atteso, riporta sulla terra il Modena dando il là alla vittoria biancoverde).

Gavazzi 6 – Corsa e lucidità ma pochi spazi tra le linee, posizione non proprio usuale per l’ex Ternana. Il suo però è un ruolo di collante che paga nella fase di non possesso. Brillante a livello fisico fino all’ultimo secondo.

Trotta 5,5 – Fa a sportellate con due marcantoni come Cionek e Marzorati. Scarsi i rifornimenti per vie centrali, il solo Visconti gli serve un cross invitante nella ripresa.

Tavano 5,5 – Ancora una volta fuori dal gioco biancoverde. L’ex bomber dell’Empoli fa molto movimento ma non c’è intesa con Trotta e Gavazzi. Unico squillo una volé senza fortuna nel primo tempo. (dal 29’ st Mokulu 6,5 – Il capolavoro non è tanto il gol, ma lo stop a seguire con il quale arriva dritto in porta. Il primo acuto in campionato lo aiuterà a sbloccarsi. I titolari sono avvisati).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here