Avellino: medico del Moscati accusato di peculato

Avellino: medico del Moscati accusato di peculato

6 Ottobre 2020

I finanzieri del Comando provinciale di Avellino, questa mattina, su disposizione della Procura della Repubblica del tribunale di Avellino hanno dato esecuzione ad un sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente, nei confronti di un medico. Le indagini, svolte dalla Compagnia della Guardia di Finanza di Avellino, sono scaturite da una verifica fiscale avviata nei confronti del professionista.

Il medico è ritenuto responsabile del delitto di peculato perchè dirigente medico dell’ospedale Moscati, quindi pubblico ufficiale, nell’ambito dell’autorizzazione allo svolgimento dell’attività professionale in regime di “Intramoenia Allargata”.

Il professionista ha svolto presso il suo studio privato, più di 2.000 visite mediche, percependo dai pazienti i relativi compensi e senza riversare all’Azienda Ospedaliera la quota spettante, violando così le condizioni stabilite con l’autorizzazione ricevuta per l'”Intramoenia Allargata”.