Avellino, le trovano un chilo di eroina in bagno: condannata

Avellino, le trovano un chilo di eroina in bagno: condannata

9 Ottobre 2020

di AnFan – Il giudice per le udienze preliminari presso il tribunale di Avellino, Fabrizio Ciccone, ha condannato a tre anni e sei mesi di reclusione, a fronte dei sette chiesti dal Pm, la 27enne di Rione Parco, popoloso quartiere capoluogo irpino, che venerdì, 5 giugno 2020, era stata trovata con un chilo di eroina in casa (molto dello stupefacente è stato sequestrano in bagno) e poi arrestata dalla guardia di finanza di Avellino e da quella beneventano.
La donna, incensurata, difesa dall’avvocato Francesco Buonaiuto del foro di Napoli, questa mattina è comparsa di fronte al giudice per le udienze preliminari per essere giudicata con rito direttissimo. Nei suoi confronti era ipotizzato il reato di detenzione di stupefacenti aggravato dal comma 2 Art. 80 TU 309/1990, che “si applica alle ingenti quantitativi” e può far aumentare la pena base fino alla metà degli anni. La condanna, ora, sarà impugnata in Appello.