Avellino – L’Asa licenzia due operai, insorge l’Ugl

0
8

Avellino – Ancora difficoltà lavorative per gli operai irpini. Due lavoratori iscritti all’Ugl sono stati licenziati attraverso un provvedimento, sottoscritto dall’amministratore delegato dell’Avellino Servizi Ambientali Emiliano Pescatore: un provvedimento che, secondo quanto si evince dalla lettera di licenziamento, sarebbe scaturito a causa del “mancato superamento del periodo di prova contrattualmente previsto”. Un licenziamento con effetto immediato: da lunedì pomeriggio, dunque, i due lavoratori sono letteralmente in mezzo ad una strada. “Ercole Taccone e Gerardo Petracca – si legge nella nota dell’Ugl – in servizio alla Cecchini per due anni e successivamente per un anno in forza alla Fibe, dove hanno dimostrato ampiamente la loro professionalità e passione nello svolgimento delle loro mansioni, non hanno più una occupazione”. L’Ugl, dunque, si dichiara pronta a dare battaglia all’Asa “… al fine di ripristinare il rispetto ed il diritto al lavoro e chiede all’Avellino Servizi Ambientali come mai la Società non abbia mantenuto gli impegni assunti così come sottoscritto dalla Triplice Sindacale al momento del raggiungimento dell’accordo per il passaggio all’Asa stessa dei 32 lavoratori ex Cecchini. Un accordo con il quale pur di ritornare al lavoro, le maestranze hanno accolto ‘loro malgrado’ un part-time di otto ore settimanali a partire dal 29 maggio 2006 . Part-time da ritenersi, inoltre, come periodo di prova fondamentale e necessario per l’assunzione”. Il sindacato, inoltre, pone ulteriori interrogativi: “C’era bisogno di esaminare maestranze che per ben tre anni hanno evidenziato professionalità nello svolgimento delle loro mansioni? L’Asa non si era impegnata ad assumere, gradualmente, tutti gli ex lavoratori Cecchini? E inoltre vorremmo capire perché soltanto gli autisti Taccone e Petracca sono stati licenziati. Forse perché iscritti all’Ugl?. Domande lecite alle quali dovranno essere date risposte”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here