Avellino – Presentata la seconda parte del Laceno D’Oro. Il sindaco Foti: “Ex-Eliseo ristrutturato entro fine anno”

0
10

Avrà inizio lunedì 14 settembre la 40esima edizione del Laceno d’Oro che quest’anno è stata intitolata al preside Nicola Vietri, scomparso prematuramente. Presso la sala Stampa di Palazzo di Città il Sindaco Paolo Foti ha presenziato alla conferenza stampa di presentazione che ha visto la partecipazione dell’assessore alla cultura del Comune di Avellino Ida Pugliese, del Sindaco di Mirabella Francescoantonio Capone, dell’assessore Raffaella D’Ambrosio e del presidente del Circolo di cultura cinematografia ImmaginAzione Tonino Spagnuolo, ideatore ed organizzatore della manifestazione.

Anche per questa edizione del Festival, gli organizzatori hanno proposto un programma di prestigio con proiezioni, incontri con i principali autori del cinema internazionale, performance audio/video, mostre, workshop e laboratori tecnici per due settimane intense in compagnia del grande cinema di qualità.
Impegnato il Comune di Avellino su un progetto che è destinato a migliorare nel tempo e che bene recepisce la logica della promozione del territorio.

“L’ambizione è che il Laceno d’oro possa crescere nel tempo e possa ridiventare un festival del cinema di richiamo nazionale – ha spiegato il Sindaco Paolo Foti – Si tratta di un evento che può essere l’attrattiva principale della città di Avellino che purtroppo vive una obiettiva marginalità. È una occasione per riprendere un percorso di crescita socio-culturale ed economica. Ed è attraverso iniziative come questa che la comunità può riappropriarsi dell’orgoglio di essere avellinesi, può riappropriarsi di quel senso dell’appartenenza. Inoltre c’è la massima attenzione mia personale e dell’Amministrazione per quanto riguarda la struttura dell’ex Eliseo, sede naturale del Laceno d’oro. Entro la fine di quest’anno l’edificio di Corso Europa dovrebbe essere funzionale e per quella data va senz’altro risolta la questione legata alla gestione della struttura per evitare di correre il rischio che diventi uno dei tanti contenitori desolatamente vuoti della città. È pertanto fondamentale il contributo di tutti”.

Dall’edizione 2015 la kermesse del cinema supera i confini della città di Avellino. Sono ben otto i Comuni irpini che hanno aderito alla manifestazione: Ariano, Atripalda, Candida, Manocalzati, Mercogliano, Mirabella Eclano, Pietradefusi e Summonte presso cui sono in programma numerosi eventi.

“Entriamo nel vivo del festival con mostre di un certo interesse come quella su Cesare Zavattini uno degli sceneggiatori più importanti del neorealismo italiano e già presidente di giuria al Laceno d’oro – ha detto il presidente Tonino Spagnuolo – Tanti i film stranieri in visione ospitati nei migliori festival internazionali, diversi incontri con registi italiani, due workshop sul documentario e sull’animazione del cinema. Ed ancora l’incontro e la premiazione a Valerio De Paolis. Anche il coinvolgimento di altri Comuni rappresenta una scommessa, vedremo come risponderà il territorio. Spero nel sostegno degli amministratori e della popolazione”.

Il taglio del nastro della 40^ edizione del Laceno d’Oro è previsto per lunedì 14 settembre ad Atripalda presso l’ex Dogana dei Grani alle ore 16.00 con l’inaugurazione della mostra “Pasolini, un’eredità viva”; mentre a Pietradefusi presso la Torre Aragonese ci sarà la proiezione di “Due giorni, una notte” di Jean Pierre e Luc Dardenne.
“Il Laceno d’oro è e rimarrà un riferimento per la nostra provincia – ha concluso l’assessore alle politiche culturali Ida Pugliese – quest’anno siamo di fronte ad un programma di grande prestigio. Da parte nostra c’è la volontà di far proseguire questo festival che è una testimonianza dell’amore della città per la cultura e della passione di tantissime persone per il cinema”.

 

Ecco il programma:

14 settembre

Atripalda – Dogana dei Grani, ore 16.00: Mostra “Pasolini, un’eredità viva”

Pietradefusi – Torre, ore 20.30: Due giorni, una notte di Jean-Pierre e Luc Dardenne.
15 settembre

Mercogliano – Abbazia del Loreto, Biblioteca, ore 16.00: Presentazione degli Itinerari turistici ed enogastronomici valorizzati dal Laceno d’Oro. Incontro con i sindaci e i presidenti delle Pro-Loco dei Comuni di Avellino, Ariano, Atripalda, Candida, Manocalzati, Mercogliano, Mirabella Eclano, Pietradefusi, Summonte.

Avellino – Carcere Borbonico, ore 17.30: Inaugurazione della mostra “Cesare Zavattini. Buongiorno Italia”, a cura di Orio Caldiron e Matilde Hockhofler. In collaborazione con Archivio Cesare Zavattini – Biblioteca Panizzi, Reggio Emilia.

Avellino – Carcere Borbonico, ore 19.00: The Great Mother Dreaming di Antonio Cola e Nello Conte. Incontro con gli autori.

Mirabella – piazza 24 Maggio, ore 20.30: Pitza e datteri di Fariborz Kamkari. Incontro con l’attrice Hafida Kassoui.

Mercogliano – Movieplex, ore 20.15: Storie sospese di Stefano Chiantini. Incontro con l’autore.

16 settembre

Avellino – Carcere Borbonico, ore 18.00: To Be Giovanni Barrasco di Massimo Borriello. Incontro con l’autore.

Avellino – Carcere Borbonico, ore 18.30: Costellazioni di Luigi Cuomo. Incontro con l’autore.

Avellino – Carcere Borbonico, ore 20.30: Alfredo Bini, ospite inatteso di Simone Isola. Incontro con l’autore.

17 settembre

Avellino – Carcere Borbonico, ore 18.00: New York di Alfonso Perugini. Incontro con l’autore.

Mercogliano – Movieplex, ore 20.15: N-capace di Eleonora Danco. Incontro con l’autore.

Mercogliano – Movieplex, ore 22.20: Diamante Nero (Bande de filles) di Céline Sciamma.

18 settembre

Avellino – Carcere Borbonico, ore 17.30: La principessa splendente di Hayao Miyazaki. (di Isao Takahata n.d.r.)

Avellino – Teatro Gesualdo, ore 20.30: Performance visivo-sonora di TEHO TEARDO:
Le Retour à la raison. Musique pour Man Ray.

19 settembre

Atripalda – Chiesa di S. Nicola, ore 20.00: Let’s go di Antonietta De Lillo. Incontro con l’autore.

Avellino – Carcere Borbonico, ore 22.00: Abacuc di Luca Ferri. Incontro con l’autore.

19 – 30 settembre
Avellino – Carcere Borbonico, ore 18.00: Installazioni site-specific interattive e Projection mapping, a cura di Flussi Media Arts Festival.

20 settembre

Avellino – Carcere Borbonico, ore 18.00: Gebo e l’ombra di Manoel de Oliveira.

Avellino – Carcere Borbonico, ore 20.00: Sull’anarchia di Bruno Bigoni. Incontro con l’autore.

Atripalda, Chiesa di S. Nicola, ore 21.00: Irpinia, mon amour di Federico Di Cicilia. Incontro con l’autore.

21 settembre

Avellino – Carcere Borbonico, ore 17.00: inaugurazione Mostra dei disegni di Simone Massi e Julia Gromskaya.

Avellino – Carcere Borbonico, ore 18.00: Personale dei film di Simone Massi e Julia Gromskaya.

Avellino – Carcere Borbonico, ore 19.00: Io tengo la posizione di Filippo Biagianti.

Mercogliano – Movieplex, ore 20.30: premiazione del produttore Valerio De Paolis. A seguire: Taxi Teheran di Jafar Panahi.

Mercogliano – Movieplex, ore 22.30: Il sale della terra di Wim Wenders.

21 – 24 settembre
Avellino – Carcere Borbonico, ore 16.00: Workshop sull’animazione.

21 – 25 settembre
Avellino – Casina del Principe: Workshop “Realizzare un documentario” a cura di Daniele Gaglianone.
22 settembre

Avellino – Carcere Borbonico, ore 17.30: Ex-machina, incontro con Massimo Causo (Onde TFF) sul cinema sperimentale.
Avellino – Carcere Borbonico, ore 18.30: Focus 1: Zbigniew Rybczyński, a cura di Antonello Matarazzo in collaborazione con “Avvistamenti”, presentazione di Massimo Causo. A seguire: presentazione dvd Video e installazioni di Antonello Matarazzo, a cura di Bruno Di Marino [collana Interferenze di Raro Video/Minerva Pictures].

Mirabella – Parco Aeclanum/Cinema Carmen, ore 19.00: Ponyo sulla scogliera di Hayao Miyazaki.

Mirabella – Parco Aeclanum/Cinema Carmen,, ore 21.00: Jimmy’s Hall di Ken Loach.

Manocalzati – Castello di S.Barbato, ore 20.30: Si alza il vento di Hayao Miyazaki.

Mercogliano – Movieplex, ore 20.15: Perfidia di Bonifacio Angius. Incontro con l’autore.
23 settembre

Avellino – Carcere Borbonico, ore 18.00: Un consiglio a Dio di Sandro Dionisio. Incontro con l’autore.

Avellino – Carcere Borbonico, ore 19.00: Largo Baracche di Gaetano Di Vaio. Incontro con l’autore.

Atripalda, Chiesa di S. Nicola, ore 20.30: Nous Autres e In purgatorio di Giovanni Cioni. Incontro con l’autore.
24 settembre

Avellino – Carcere Borbonico, ore 17.00: Container 158 di Stefano Liberti e Enrico Parenti.

Mercogliano – Movieplex, ore 18.30: Il gesto delle mani di Francesco Clerici. Incontro con l’autore.

Mercogliano – Movieplex, ore 20.15: Qui di Daniele Gaglianone. Incontro con l’autore.

25 settembre 2015

Summonte – Torre, ore 17.00: Convegno di studi su Giuseppe Marotta e il cinema con Valerio Caprara (presidente Film Commission Regione Campania), Paolo Speranza (Quaderni di Cinemasud), Michele Vietri (regista).
Summonte – Torre, ore 18.30: Inaugurazione della mostra “L’oro di Marotta”
Summonte – Torre, ore 19.00: L’Oro di Napoli di Vittorio De Sica, dai racconti di G. Marotta

Avellino – Godot Art Bistrot ore 18.00: Concorso cortometraggi “Gli occhi sulla città” programma 1.

Avellino – Carcere Borbonico, ore 19.00: I frutti del lavoro di Andrea D’Ambrosio. Incontro con l’autore.

Ariano Irpino – Castello/Auditorium, ore 20.00: Inaugurazione della mostra Con Pasolini cominciammo: storia e immagini del “Laceno d’Oro” a cura di Paolo Speranza.
Ariano Irpino – Auditorium Comunale, ore 20.30: Turner di Mike Leigh.

Mercogliano – Movieplex, ore 20.30: Neve di Stefano Incerti. Incontro con l’autore.

26 settembre 2015

Avellino – Carcere Borbonico, ore 18.00: Focus 2: Salvo Cuccia (“Hippie Sicily”; “1982. L’estate di Frank”), a cura di Antonello Matarazzo. Incontro con l’autore e con Massimo Bassoli.

Avellino – Godot Art Bistrot ore 19.30: Concorso cortometraggi “Gli occhi sulla città” programma 2.
Ariano Irpino – Auditorium Comunale, ore 20.30: cortometraggi selezione “Gli occhi sulla città”.
Ariano Irpino – Auditorium Comunale, ore 21.00: Timbuktu di Abderrahmane Sissako.

Mercogliano – Teatro 99 posti, ore 21.00: proiezione-concerto “Le notti di Chicago” (1927) di Josef von Sternberg. Risonorizzato da Massimo Barrella.

Avellino – Godot Art Bistrot ore 23.00: Omaggio a Wes Craven, “Nightmare – Dal profondo della notte”, “Nightmare 3 – I guerrieri del sogno”, “Nightmare – Nuovo Incubo”.

27 settembre 2015:

Mercogliano – Teatro 99 posti, ore 18.00: Varicella di Fulvio Risuleo. Incontro con l’autore.
Mercogliano – Teatro 99 posti, ore 18.30: programma Cinéma Fragile di Francis Magnenot e Katia Viscogliosi. Incontro con gli autori.

Candida – Centro Sociale, ore 20.30: Jimmy’s Hall di Ken Loach.

Mercogliano – Teatro 99 posti, ore 21.30: proiezione-concerto Il cinema post-surrealista di Maya Deren. “Meshes of the Afternoon” (1943); “At land” (1944); “A Study in Choreography for Camera” (1945). Risonorizzato da Panacea.

Avellino – Godot Art Bistrot ore 22.30: concerto Oldseed.

28 settembre 2015

Avellino – Carcere Borbonico, ore 18.00: Va’ pensiero – storie ambulanti, di Dagmawi Yimer. Incontro con l’autore.

Avellino – Carcere Borbonico, ore 19.00: Concorso cortometraggi “Gli occhi sulla città” programma 1.

29 settembre 2015

Avellino – Carcere Borbonico, ore 17.00: Concorso cortometraggi “Gli occhi sulla città” programma 2.

Mercogliano – Movieplex, ore 20.15: premiazione vincitore concorso “Gli occhi sulla città”.
Mercogliano – Movieplex, ore 20.30: Genitori di Alberto Fasulo. Incontro con l’autore.

Avellino – Godot Art Bistrot, ore 22.30: La ricotta di Pier Paolo Pasolini, sonorizzazione di Album Zootique

30 settembre 2015

Avellino – Carcere Borbonico, ore 17.00: Maraviglioso Boccaccio di Paolo e Vittorio Taviani.

Avellino – Carcere Borbonico, ore 19.00: Magicarena di Andrea Prandstraller. Incontro con l’autore.

Mercogliano – Teatro 99 posti, ore 21.30: recital Tutto il mio folle amore con Michele Vietri e Nicola Genovese, testi di P.P. Pasolini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here