Avellino: “In ospedale rubati gli effetti personali di mio marito morto di Covid” La denuncia della signora Grasso di Ariano/VIDEO

Avellino: “In ospedale rubati gli effetti personali di mio marito morto di Covid” La denuncia della signora Grasso di Ariano/VIDEO

19 Maggio 2021

“Mio marito è stata la prima vittima del Covid di Ariano Irpino, all’ospedale Moscati, dove fu ricoverato,  sono spariti tutti i suoi effetti personali, mi sono stati negati i suoi ultimi ricordi”

La denuncia di Maria Carmela Grasso, insegnante alle scuole medie, moglie di Sergio Albanese,  67enne arianese deceduto al Moscati: “Telefono, portafogli, fede nunziale e orologio non mi sono mai stati restituiti.

Erano dei ricordi dal grande valore affettivo che non mi sono più stati restituiti. Ho presentato un esposto ai carabinieri ma fino ad ora nessun risultato.

Non ho potuto vedere mio marito quando è stato ricoverato perché anche io avevo il Covid,  non ho potuto assisterlo nelle ultime ore di vita e non ho potuto nemmeno essere presente alla cerimonia funebre.

Il marito della signora, Sergio Albanese, morì a marzo dello scorso anno poco dopo il ricovero nell’ospedale Moscati di Avellino e risultò positivo al Coronavirus con un tampone eseguito post mortem. Ai carabinieri la vedova ha raccontato di tenere soprattutto al telefono cellulare, dove erano custodite foto e messaggi, i ricordi digitali degli ultimi giorni, e alla fede nuziale.

Chi sono i responsabili della sparizione degli effetti personali del signor Sergio?

Vedere la signora Maria Carmela piangere durante l’intervista, ancora provata profondamente nell’animo dall’accaduto, è stato un colpo al cuore. Speriamo che la magistratura faccia chiarezza.

Servizio Enzo Costanza #CiVuoleCostanza