Avellino – In concerto Nello Daniele e la sua chitarra latina

0
11

Avellino – Cantante, compositore e chitarrista, Nello Daniele si prepara a stupire il pubblico di Avellino Estate ’07 nel suo concerto in programma il 12 agosto alle 21 presso il teatro all’aperto “Regina Margherita”.
Daniele nasce a Napoli nel 1965. Fratello d’arte, respira musica fin da bambino, e ben presto questa diviene la sua unica vocazione.
Dapprima inizia a suonare nei locali napoletani finché nel 1998 la sua voglia di emergere lo porta allo scoperto col suo primo album da lui prodotto e arrangiato: “Si potrebbe amare” (RTI music), al quale seguirà quello del 2001: “Dimmi che è vero” (Sony Music), entrambi battuti a lungo dai network radiofonici.

Nello, armato della sua chitarra latina, che fa da collante per i vari elementi in stile giamaicano della sua band, produce un combo acustico di forte intensità emotiva, che gli permette di spaziare in varie direzioni, girare l’Italia ed essere protagonista di varie manifestazioni fra le quali il “Premio Ciampi” (2002), il “Premio Carosone” (nelle edizioni 2002 e 2005) e il “Premio Recanati” (2003), in occasione del quale, è stato ospite sul set di Salom Burke, che insieme a Billy Preston si è esibito in vari concerti in tutta Italia.

Nel 2005 ha partecipato attivamente al “Premio Nobel Dario Fo”, incidendo un brano e collaborando con l’artista stesso in vari spettacoli rappresentati nei teatri italiani.
Oltre ad esibirsi per il grande pubblico, Nello lo fa anche per i bambini: è autore, infatti, di “Benone”, sigla di un’importante iniziativa per i piccoli pazienti degli Ospedali Pediatrici.

Finalmente dopo cinque anni di lontananza dal mondo discografico, presenta il suo nuovo album “Aspettando… ‘o soul” nel quale introduce brani di grande intensità emotiva e sonorità derivanti dall’anima, come prelude il titolo stesso.

In questo sorprendente viaggio musicale è affiancato da cultori di ritmi e melodie della tradizione partenopea come Enzo Gragnaniello e Jemes Senese, artisti dal virtuosismo indiscusso, con i quali interpreta rispettivamente “Si nun ce stesse ‘a vita” e “Stu suonno adda fernì”. Il tutto è impreziosito dalle collaborazioni con Gianni Donzelli degli Audio 2 con il quale interpreta “Passo dopo passo” e con Francesco Baccini, insieme al quale ci regala l’irresistibile swing “Non ci sento”.

Attraverso questo album, Nello Daniele esibisce una maturazione artistica e cantautorale che gli consente di spaziare fra i ritmi viscerali della sua Napoli come nel brano” Comme vene vene” fino ad un caldo soul di “Può farci male” (brano di apertura del disco), per arrivare ad una intensa interpretazione con voce e chitarra di “Nun ce pensammo cchiù” piccolo brano propositivo di amore e speranza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here