Avellino: il quadro della Beata Vergine del Rosario di Pompei fa visita ai militari dell’esercito

Avellino: il quadro della Beata Vergine del Rosario di Pompei fa visita ai militari dell’esercito

9 Giugno 2021

Lunedì scorso il quadro della Beata Vergine del Rosario di Pompei, scortato dalle Forze dell’Ordine, ha fatto visita ai militari dell’Esercito Italiano di Nocera Inferiore, Salerno e Avellino. La giornata mariana, svoltasi nel pieno rispetto delle misure di contenimento della pandemia, è stata organizzata dal Cappellano Militare don Claudio Mancusi, di concerto con la Prelatura di Pompei ed i Comandanti degli enti interessati. L’AutoCappella della Delegazione Pontificia ha tenuto la prima sosta presso la Caserma “Raffaele Libroia” in Nocera Inferiore, sede del 45° Battaglione Trasmissioni “Vulture”, dove è stata accolta dal Comandante, Ten. Col. Michele De Palma, e dai militari del reparto.

In piazza d’armi è seguita la preghiera della Supplica, presieduta da S.E. Mons. Giuseppe Giudice, Vescovo di Nocera-Sarno, ed a seguire l’omaggio floreale alla venerata icona. Successivamente a Salerno, presso la Caserma “Giovanni D’Avossa”, sede del Reggimento Cavalleggeri Guide (19°), la seconda sosta: accolta dal Comandante del Reggimento, Col. Daniele Cesaro, e dai Cavalleggeri, l’immagine della Beata Vergine ha ricevuto l’espressione della devozione con un omaggio floreale.

La preghiera della Supplica è stata presieduta da S.E. Mons. Tommaso Caputo, Arcivescovo Prelato e Delegato Pontificio per il Santuario di Pompei ed ha visto la partecipazione del Gen. B. Massimiliano Quarto, Comandante della Brigata Bersaglieri Garibaldi.

Infine ad Avellino si è tenuta la terza sosta, presso la caserma “Gabriele Berardi”, sede del 232° Reggimento Trasmissioni alla presenza del Comandante del Reggimento, Col. Massimo Bruno e dei trasmettitori irpini con l’omaggio floreale e la Supplica presieduta dall’Arcivescovo di Sant’Angelo dè Lombardi-Conza-Nusco-Bisaccia, S.E. Mons. Pasquale Cascio, alla quale hanno potuto assistere anche i cittadini di Avellino, presenti in quel momento nella Caserma per sottoporsi alla profilassi vaccinazione anti Covid-19.

“Un evento profondamente significativo –commenta Mons. Francesco Paolo Soprano, Responsabile della Missione Mariana di Pompei- che vede per la prima volta uscire il Quadro nell’epoca Covid-19 e recarsi da chi ha operato e continua ad operare per la pubblica sicurezza, i vaccini e la pace in tutto il mondo”.