Avellino – I valori della tradizione nella musica della NCCP

0
11

Diffondere gli autentici valori della tradizione del popolo campano: è questo l’obiettivo della musica della Nuova Compagnia di Canto Popolare, che si esibirà il 5 agosto, alle ore 21, a Picarelli (Piazza SS. Salvatore).
La “Nuova Compagnia di Canto Popolare” nasce nel 1970. Lo straordinario successo che il gruppo ottiene al Festival di Spoleto del 1972 e del 1974 segna il suo lancio internazionale: da allora la Nccp ha ripetutamente partecipato a tutti i più importanti festival d’Europa e d’oltreoceano, tra cui Edimburgo, Helsinki, Berlino (Festwochen), Theàtre des Nations (Caracas 77, Amburgo 79), Buenos Aires, Festival delle Fiandre, Zurigo, Salisburgo, Parigi (Theatre de la Ville), Atene (Lycabettus theatre), Israele, Spoleto, Usa, Belgrado (Teatro Kolarca), Sidney (Opera House), Hong Kong, Singapore, Sofia (Sala Bulgària), Londra (Riverside studios), Tokyo (Sogetsu Hall), San Paolo (Sesc Pompeia).
Il gruppo ha alternato alla sua attività musicale anche quella teatrale, promuovendo e partecipando a numerosi spettacoli: La Cantata dei pastori, La canzone di Zeza, La Gatta Cenerentola, La Perla Reale, Sona sona e tanti altri.
Per questo motivo Eduardo de Filippo li volle ospiti nel suo teatro: il San Ferdinando di Napoli.
Agli inizi degli anni ’90 un album di nuovi brani segna felicemente il ritorno del gruppo dopo una lunga assenza: il titolo è “Medina”, nome di una antica porta napoletana che è lo stesso della città santa d’Arabia e di varie città della Spagna, racchiudendo così in un’unica parola lo sforzo per intrecciare culture diverse e di fare musica al di là dei confini.
Medina va in tour non solo in Italia: il 1992 vede impegnata la Nccp anche a Cordoba, Caracas, Tokyo, in giro per il mondo che è anche occasione di nuovi stimoli ed idee. Ma il ‘92 è anche l’anno di una sorprendente apparizione al festival di Sanremo, proprio con un brano di Medina (Pe’ dispietto), che ottiene il prestigioso premio della Critica. La storia della Nuova Compagnia prosegue negli anni ’90 con spettacoli in Italia e turnèe all’estero (nel ’93 in Grecia al festival Internazionale del Mediterraneo, nel ’94 in Irlanda al Festival Internazionale di Dublino).
All’inizio del 1995 un nuovo album: “Tzigari” che riprende lo stile classico della Nccp, mai racchiuso in se stesso, ma sempre aperto a nuove voci ed ispirazioni. Nel settembre ‘96 esce l’album “InCanto Acustico”, che raccoglie i brani più significativi del gruppo, registrati durante l’omonima tournée teatrale realizzata nello stesso anno.
Nel 1997 viene firmato un nuovo contratto discografico con la Emi: il primo risultato è il loro album dal titolo “Pesce d’o mare”, nel quale il gruppo, oltre ad un rinnovato impegno nel proporre melodie mediteranee di chiara matrice tradizionale, propone nuove contaminazioni con artisti di diversa matrice culturale. Da citare al riguardo la collaborazione con Angelo Branduardi e Zulù dei 99 Posse.
Con questi ultimi artisti la Nccp ha effettuato nel ‘98 una splendida apparizione alla manifestazione del 1° Maggio in piazza S. Giovanni a Roma e un tour nei più importanti teatri italiani. Il mese di gennaio del ‘99 si è aperto con una tournèe per le più importanti organizzazioni di rassegne di musica classica (GOG di Genova, Teatro Civico di La Spezia, Accademia Chigiana di Siena, Teatro Rossini di Pesaro, Camerata Musicale Barese, Teatro Bellini di Catania) che ha ottenuto unanimi consensi di pubblico e di critica.
Nel 2000 tournée in Brasile dove hanno suonato per la manifestazione “Todos os cantos do mundo” al teatro Sesc Pompeia di S.Paolo. Nel 2001 esce il nuovo album dal titolo “La voce del grano” stampato dalla etichetta “Forrest Hill” e distribuito dalla Harmony Music. Nel gennaio 2002 quest’album è risultato fra i primi 20 migliori cd del mondo nella classifica stilata dai giornalisti della “World Music Charts Europe”. Sempre nel 2002 la Nccp, in tournée negli istituti italiani di cultura del mediterraneo, si è esibita a Sofia, Rabat, Casablanca,Atene,Salonicco e Belgrado.
A settembre dello stesso anno è stata invitata dalla Rai Uno a partecipare a Sorrento al centenario della canzone “Torna a Surriento” insieme a Dionne Warwick ed Andrea Bocelli.
Nel 2003 la Nccp è in concerto in Olanda al Popcentrum di Tilburg, in Egitto ad Alessandria e all’Opera House del Cairo, in Grecia a Larissa ed Alexandroupoli, in Ungheria a Szeged e a Budapest, in Spagna all’eurofestival di Torroella de Montgrì chiudendo l’anno a Parigi e partecipando poi alla manifestazione di Europalia (semestre della presidenza italiana) a Bruxelles. Gli anni successivi vedono il gruppo impegnato in numerosi concerti in Italia e all’estero, a Reykiavik, a Helsinki, a Stoccolma, a Washington per lo Smithsonian Istitute, a Nis e nel grande teatro del Sava Centar di Belgrado dove fanno registrare il tutto esaurito. Nel 2005 la Nccp firma un nuovo contratto discografico con Raitrade che si concretizza con un nuovo cd dal titolo “Candelora” uscito nel dicembre dello stesso anno. Il 2006 è costellato di date in Italia e prestigiose presenze all’estero, a Salonicco, a S.Pietroburgo e alla Konzerthaus di Vienna.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here