Avellino – Furto da 500mila euro alla TNT. Telecamere fuori uso

0
5

Avellino – Un furto da oltre 500mila euro è stato messo a segno ai danni della catena di spedizioni TNT di Pianodardine. Secondo i primi accertamenti effettuati dalla Polizia Scientifica, unitamente ai carabinieri del Comando provinciale di Avellino, ignoti si sarebbero introdotti nel deposito della struttura di contrada Spineta portando via plichi contenenti merci di ingente valore. Da un primo sopralluogo non sarebbero state ritrovate tracce di effrazione agli ingressi del magazzino. I malviventi, che con molta probabilità erano già all’interno del locale, avrebbero scelto i pacchi contenenti merce di valore. Infatti, da quanto emerso da una stima preventiva, sarebbero stati trafugati involti contenenti abbigliamento sportivo, apparecchiature per la telefonia mobile, gioielli, materiale informatico e pellicceria. Tralasciati prodotti di utensileria e ferramenta. Uniche tracce del passaggio dei ladri sono state le telecamere del circuito di sorveglianza divelte e la manomissione delle fotocellule del sistema antifurto. Nessuna forzatura, quindi, che apre un vero e proprio mistero. A scoprire questa mattina il misfatto il capofiliale della TNT e un dipendente. Sul posto anche una pattuglia di vigilanza privata allertata dal segnale scattato dopo l’infrazione e una rappresentanza dei massimi vertici dell’azienda. La merce rubata sarebbe dovuta esser recapitata ai maggiori centri commerciali della Campania. Avviata l’indagine ed i primi interrogatori. Gli agenti hanno ascoltato alcuni dei 50 dipendenti della TNT, il responsabile di zona e alcuni operatori della ditta esterna che si occupa delle consegne. Rilevate le impronte digitali e delle scarpe di tutto il personale presente. Non è esclusa dagli inquirenti l’ipotesi che il colpevole si possa nascondere tra i dipendenti. Questa supposizione troverebbe consistenza se si pensa che non sono state ritrovate tracce di scassinamento. Altra anomalia rinvenuta: l’utilizzo di mezzi di proprietà della stessa TNT – regolarmente in sosta all’interno dello stabilimento all’ora di chiusura – per trafugare la merce. Si battono tutte le piste: setacciate le campagne circostanti e ispezionato alcuni centri isolati della provincia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here