Avellino, fiducia a tempo a Braglia. D’Agostino: “Non si può smontare il nostro progetto”

5 Ottobre 2021

Mario D’Argenio – L’Avellino va avanti con Braglia. E’ questo quanto emerso dalla conferenza stampa di questo pomeriggio in cui il presidente Angelo Antonio D’Agostino ha confermato, almeno per ora, il tecnico toscano sulla panchina dei lupi. Una conferenza stampa lunga e articolata dove il patron dei lupi ha cercato di spiegare i motivi che lo hanno indotto a prendere questa decisione insieme al direttore Di Somma: “Abbiamo costruito un progetto e non è facile smontarli – esordisce D’Agostino – ho pensato in queste ore quello che poteva essere anche con un cambiamento e per quello che abbiamo analizzato che non possiamo smontare nessun tipo di progetto e quindi insistere ed andare avanti per quello che ci siamo prefissati all’inizio per cui ho fiducia in Braglia a meno che la situazione non precipiti ancora peggio di com’è adesso”.

D’Agostino chiarisce anche le dichiarazioni fatte ieri in cui aveva praticamente annunciato l’imminente cambio in panchina: “Ci siamo presi 36 ore per ragionare, la risposta di ieri non era dettata dalla confusione elettorale ma dalla foga nel rispondere. Non ritengo di fare un cambiamento in corsa perché siamo proprio alla svolta e dobbiamo ragionare di testa.”

La sensazione e quindi che il destino di Braglia sia legato anche alle prossime gare dell’Avellino a partire da quella di sabato contro la Virtus Francavilla come dichiara il presidente biancoverde: “Al momento non siamo nelle condizioni di dover fare una scelta così drastica per far fallire un progetto ma se domenica ci dovrebbe essere una sconfitta in malo modo le cose potrebbero precipitare e quindi fare una scelta”.

Il patron poi spiega anche i motivi che sono la causa delle difficoltà della formazione biancoverde: “Ne ho parlato anche con il mister, non c’è una motivazione precisa e ci sono una serie di fattori come gli infortuni che si sta creando delle difficoltà al di là della prestazione di domenica su cui c’è poco da dire. Io mi aspetto un cambiamento in meglio a breve”.

In conferenza stampa era presente anche il direttore Salvatore Di Somma che ha confermato dell’incontro avvenuto con alcuni giocatori che hanno chiesto la riconferma di Braglia: “Sono venuti ieri sera dei giocatori a parlare con il presidente e ci hanno chiesto qual era la posizione del mister e ci hanno chiesto eventualmente di tenere Braglia perché sono convinti che ci può essere una svolta ma i calciatori non decidono nulla”.