Avellino, è notte fonda a Francavilla: vince la Virtus 1 a 0. Il primo posto è un miraggio

0
2178

L’Avellino si spegne a Francavilla e dice addio ai sogni di gloria, almeno per quello che riguarda il primo posto. E’ una rete di Mastropietro all’inizio del secondo tempo a condannare i lupi alla seconda sconfitta consecutiva in trasferta e la concomitante vittoria del Bari a Torre del Greco fa aumentare a 10 i punti di vantaggio dei pugliesi. Un vuoto difficile da colmare, anzi c’è bisogno da lottare per conquistare il secondo posto.

Una gara che ha visto la squadra di Braglia approcciare bene. Infatti i biancoverdi erano presenti nel match, pressavano alti e concedevano pochi spazi ai padroni di casa. Ma dopo la fase di avvio la Virtus Francavilla è riuscita a prendere le misure. Nella prima frazione ne è uscita una gara molto equilibrata con pochi tiri in porta da una parte e dall’altra senza vere e proprie occasioni da rete.

Nella ripresa però sembra di assistere allo stesso copione di Catanzaro con la squadra di Taurino che prende il sopravvento e in avvio passano subito in vantaggio. Patierno riceve palla, supera facilmente in velocità Scognamiglio e conclude di sinistro. Pane respinge, ma la palla finisce sul sinistro di Mastropietro che, a porta vuota, deposita la palla in rete. L’Avellino subisce il colpo e la Virtus sfiora il raddoppio pochi minuti dopo con Maiorino che chiama Pane ad un difficile intervento. Al 31′ minuto le cose si complicano maggiormente per i lupi con Matera che si fa espellere per aver commesso un brutto fallo a centrocampo. Saltano gli schemi e l’Avellino con la forza della disperazione cerca di raddrizzare la partita con Kanoute e Silvestri che però sono imprecisi. Si va al recupero ed è Rizzo l’ultimo ad arrendersi ma il suo tiro è alto. Dopo 5 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine e per i lupi è notte fonda.

Per l’Avellino si placano in fretta gli entusiasmi dopo la vittoria contro il Monterosi e tornare con i piedi per terra. Il primo posto è una lotta per Bari e Catanzaro. I lupi devono avere l’umiltà di pensare a fare più punti possibili per ottenere una buona posizione per i play-off. Con questa sconfitta la squadra allenata da Piero Braglia scivola al quarto posto e deve guardarsi bene anche da altre squadre.

Ora sabato i biancoverdi torneranno in campo al Partenio-Lombardi alle 17,30 contro la Fidelis Andria.

Articolo precedenteFOTO / Tanto tuonò che piovve, in consiglio comunale ritornano le commissioni consiliari
Articolo successivoInps, nuovo direttore generale Vincenzo Caridi
☑ Dal 2011 ho iniziato la mia attività di libero professionista operando principalmente nel campo del visualmaking: fotografia e video. Ma già avevo maturato un'esperienza nel settore, avendo lavorato con le emittenti televisive Irpinia TV e Telenostra che mi hanno fatto da apripista in ambito professionale. ☑ Collaboro oggi con le maggiori testate della provincia di Avellino sia per service fotografici che video. Attualmente lavoro con le testate di Ciriaco, IrpiniaNews, Ottopagine e faccio da service esterno all’emittente Canale 58. ☑ La mia attività fotografica si svolge prevalentemente in ambito sportivo, soprattutto con il calcio. Ho anche un'importante expertise nell'ambito della pallavolo dove sono stato fotografo ufficiale della Sidigas Atripalda che ha vinto una coppa Italia di serie A2. ☑ Svolgo anche servizi fotografici e video da cerimonia ed in generale per eventi: principalmente battesimi, comunioni e feste. ☑ Realizzo fotografia pubblicitaria e video pubblicitari. ☑ Possiedo, infine, esperienze anche in ambito nazionale con il varo della MSC divina a Marsiglia (che ha avuto come testimonial Sofia Loren), il premio Malaparte a Capri. ☑ Sono giornalista pubblicista dal febbraio 2015