Avellino-D’Ercole: “Corso Vittorio Emanuele diventa ‘penisola’ pedonale”

18 Settembre 2005

Avellino – Corso Vittorio Emanuele si trasforma in una passerella d’auto d’epoca. Ma la notizia è un’altra: la sfilata, infatti, ha colto tutti di sorpresa. Soprattutto quanti, questa mattina, affollavano il corso cittadino… isola pedonale. “Un episodio increscioso – afferma il capogruppo consiliare di An, Giovanni D’Ercole, spettatore improvvisato – Mentre, come sempre, sciamavano bambini in bici inseguiti dai genitori, il Corso è stato invaso da rombanti auto d’epoca che hanno tenuto una gara di velocità in piena isola pedonale, nell’orario più affollato. Ho dovuto assistere di persona a vigili urbani impegnati ad invitare i genitori a condurre i propri figli sul marciapiede… dell’isola pedonale”. Non un attacco agli appassionati d’auto, ma alla mancanza di organizzazione e informazione… “La manifestazione organizzata diversamente – continua – poteva diventare anche momento spettacolare. C’è da dire, però, che questo tipo di manifestazioni non può organizzarsi come è stato fatto oggi. Almeno si sarebbe dovuto provvedere a transennare o anche solo a delimitare con le strisce gialle e bianche l’area interessata dall’evento sportivo. E, più di ogni altra cosa, un’Amministrazione sempre pronta a pubblicizzare con comunicati stampa anche e soprattutto il niente che produce avrebbe dovuto quantomeno divulgare alla Città il fatto che oggi l’isola pedonale sarebbe stata sostanzialmente sospesa dalle ore 11 e 30 in poi. Ma, in fondo, la sicurezza dei nostri cittadini interessa davvero al Sindaco Galasso? Basti riflettere sul fatto che la situazione di grave pericolo alle spalle del Corso segnalato sia dall’opposizione che dai media cittadini permane nell’incuria più colpevole…”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.