Avellino – Corso: nasce il percorso ‘colorato’ per disabili

0
4

Avellino – “Eliminare le barriere architettoniche si può: basta adeguare l’evoluzione cittadina alle necessità dei diversamente abili”. Così il presidente della Commissione Cultura, Pubblica Istruzione e Politiche Giovanili Ernesto Di Cecilia sull’incontro di questa mattina a piazza Del Popolo. “L’amministrazione comunale ha ben accolto la nostra proposta di realizzare un percorso alternativo per ipovedenti, non vedenti e disabili, da affiancare al passeggio di Corso Vittorio Emanuele”. Presenti all’incontro i componenti dell’ottava Commissione, il primo cittadino Giuseppe Galasso, l’assessore ai Lavori Pubblici Ivo Capone, il dirigente Giovanni Iannaccone, il difensore civico Politi e una delegazione dell’Unione Ciechi della sezione di Avellino e la Consulta dei Disabili. “Il progetto – spiega ancora Di Cecilia – consiste nel dare diverse tonalità alle classiche mattonelle che rivestono i marciapiedi di Corso Vittorio Emanuele. Un percorso facilitato che consentirà di abbattere le barriere architettoniche e di fare di Avellino un modello di città vivibile”. La nuova segnaletica pedonale sarà improntata su diverse gradazioni di colore di piastrelle che si misceleranno a quelle in pietra lavica adottate dal Comune per la pavimentazione del Corso. “I lavori – illustra ancora il presidente della Commissione – saranno avviati in concomitanza alla pavimentazione complessiva del Corso. Per quanto riguarda la direzione dei lavori saranno l’ingegnere Bruno e il tecnico dell’Unione Ciechi, Testa, a monitorare il progetto. Avellino, e in primo luogo l’amministrazione comunale, devono acquisire una nuova forma mentis: la città deve essere vissuta anche dai portatori di disabilità. Solo così la nostra comunità può raggiungere livelli di parità sociale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here