Avellino – Como, il pagellone dei lupi: D’Angelo risolve la mischia della salvezza

0
14

IL MIGLIORE. D’Angelo 6,5 – Risolve con tutta la rabbia che ha in corpo e da vero opportunista la mischia della salvezza aritmetica. Raddrizza una partita che ha rischiato di metterti su binari contorti. C’è il marchio del capitano volontario sul pareggio e involontario sull’espulsione, equivoca per un gesto violento non commesso.

Frattali 6 – Spiazzato dal tocco di Visconti sul colpo di testa di Basha, non corre particolari pericoli, anzi esce con sicurezza dalla porta nella ripresa per sbrogliare qualche matassa.

Pisano 5,5 – Lanini gli dà filo da torcere nella ripresa. Non impeccabile la prova del terzino biancoverde che salterà l’Entella per squalifica (dal 33′ st Nica sv).

Jidayi 6 – Discreta la tenuta difensiva del jolly biancoverde che guida le operazioni nel reparto arretrato. La sua esperienza risulta decisiva con la squadra schiacciata per via dell’inferiorità numerica.

Chiosa 6 – Condotta di gioco lineare per il centrale scuola Toro che però si lascia andare sull’episodio dal quale scaturisce l’espulsione di D’Angelo. E’ lui infatti a colpire Ambrosini, ma l’arbitro incappa in un clamoroso scambio di persona. La prova televisiva, se richiesta dall’Avellino, potrebbe incastrarlo.

Visconti 5,5 – Fatica a contenere Madonna che gli sbuca da ogni parte nel primo tempo. Sfortunato nello sporcare la zuccata vincente di Basha.

Arini 6 – Preziosa la sua legna quando l’Avellino si ritrova sotto la pressione avversaria nel secondo tempo. Rimedia un’ammonizione fatale per il futuro prossimo, ma il suo apporto di quantità è sostanziale e determinante nell’economia del contenimento biancoverde.

Bastien 5,5 – Ci prova in tutti i modi a mettersi in luce, ma gli spazi sono pochi con la parità numerica e pressoché nulli dopo l’espulsione di D’Angelo.

Insigne 6 – Consueta mobilità tra le linee. Felice l’intuizione per Mokulu messo a tu per tu con il portiere, irresistibile l’accelerazione per vie centrali tuttavia non capitalizzata davanti alla porta. Tesser lo sacrifica per riordinare le idee dopo l’espulsione di D’Angelo (dal 1′ st Gavazzi 5,5 – Non sta bene, ma Tesser ha bisogno di lui a centrocampo dove trova poca luce per esprimersi).

Mokulu 5,5 – Il piede gli fa male e non gli consente di andare oltre un tempo. Spreca una buona chance davanti al portiere (dal 1′ st Pucino 5,5 – Soffre un po’ la spinta avversaria sul suo lato).

Castaldo 5,5 – In ombra per tutta la partita, anche se ha dalla sua l’attenuante di aver giocato in isolamento per due terzi di partita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here