Avellino – Centro sociale di Rione Mazzini: continua la protesta

0
16

Avellino – “Siamo costretti a dover tornare sulla questione dell’utilizzo del nuovo centro sociale di Rione Mazzini, vicenda rispetto alla quale il sindaco, la Giunta e il dirigente al patrimonio del Comune di Avellino si sottraggono ai propri compiti istituzionali, non ottemperando all’esecuzione di due delibere”. Continua così la battaglia della terza circoscrizione con una nota a firma del vice presidente Renato Galluccio. “La prima – prosegue il comunicato – della III circoscrizione (n° 15 del 20 dicembre 2006), la seconda della stessa Giunta comunale (n° 102 del 12 marzo 2007), con le quali si assegnavano i locali del manufatto al centro Anziani di Rione Mazzini e all’associazione Falchi Antincendio che già erano assegnatari della struttura preesistente”. “E’ davvero deprecabile – prosegue Galluccio – che una amministrazione di centrosinistra, che ha incentrato la propria campagna elettorale sulle periferie, disattenda in tal modo il proprio programma. La Giunta comunale non può sottrarre una risorsa importante di un quartiere qual è un centro sociale agli abitanti della zona”.Sulla questione la circoscrizione comunica che consulterà direttamente i cittadini, promuovendo una petizione popolare per chiedere agli abitanti del quartiere se preferiscono che il centro sociale sia destinato alle attività del centro anziani e di una organizzazione di volontariato o piuttosto ad un “fantomatico museo della matematica”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here