Avellino – Caso Sdi: lunedì l’arrivo di Gennaro Oliviero

7 Gennaio 2006

Avellino – “Oggi ognuno si sente artefice del cammino del nostro partito”, è il grido unanime che si eleva dalla sede provinciale dello Sdi di Avellino, da tre giorni sotto i riflettori in seguito al gesto di occupazione intrapreso dai sindaci di Sperone, Salvatore Alaia, di Marzano di Nola, Fausto Addeo e di Volturara Irpina Edmondo Marra. Un gesto di protesta tramutatosi ad oggi in una assemblea permanente. Un richiamo forte, a quanto pare, quello ottenuto dai rappresentanti dello Sdi che lunedì accoglieranno il capogruppo del partito in Consiglio Regionale, Gennaro Oliviero. “Un intervento – hanno spiegato – che ci consentirà di avanzare le nostre richieste ed ottenere, in merito, un parere esaustivo”. Intanto in sede arrivano i primi consensi. “Grande è il viavai di simpatizzanti ed esponenti del partito. Una partecipazione che ha animato una grande riflessione”. Il momento di protesta si è trasformato, dunque, in un pretesto di riflessione, “…una riflessione democratica su quelli che sono i temi caldi che investono il nostro partito. La ‘cancellazione’ dei componenti dello Sdi dal Consiglio di Palazzo Caracciolo, le dimissioni a livello regionale dell’assessore Di Lello, i nuovi schieramenti e le alleanze del partito a livello nazionale”. Temi scottanti che incalzano nella sede avellinese dello Sdi i cui esponenti mirano alla convocazione di un Congresso straordinario che “…possa restituire allo Sdi irpino la giusta dose di democrazia che da qualche tempo è venuta a mancare”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.