Avellino Calcio – Tesser: “Non mi aggrappo alle assenze, primo tempo opaco”

Avellino Calcio – Tesser: “Non mi aggrappo alle assenze, primo tempo opaco”

5 Dicembre 2015

L’inviato a Trapani, Claudio De Vito – Attilio Tesser è costretto a scappare all’aeroporto di Palermo, dove la squadra decollerà alla volta di Fiumicino e poi farà rientro ad Avellino in pullman, ma non si sottrae all’analisi post-gara. Il tecnico biancoverde mette da parte gli alibi per la sconfitta rimediata in terra siciliana.

“Inutile aggrapparsi alle assenze” ha sottolineato Tesser che ha commentato un match in chiaroscuro sul piano della prestazione da parte della squadra: “Abbiamo subito molto nel primo tempo senza essere propositivi. Abbiamo costruito davvero poco. L’espulsione di Petricciuolo poi ci ha complicato i piani. Nel secondo tempo siamo stai più intraprendenti riuscendo ad attaccare meglio gli spazi. Peccato aver preso il gol dopo aver recuperato nel punteggio perché ci eravamo messi in campo con più ordine difendendo bene e rischiando davvero poco. La nostra gara può essere riassunta così: primo tempo opaco e secondo caratterizzato da grinta e temperamento”.

Nessuna attenuante ma in campo c’erano alcuni calciatori che non avevano pieno ritmo partita. “Petricciuolo, Zito, Nitriansky e Castaldo non giocavano da tempo – ha evidenziato Tesser – con questi presupposti di formazione ci si poteva aspettare qualche sbavatura anche perché il Trapani in casa gioca molto bene e concede poco”.

Petricciuolo centrale e Nitriansky largo nella difesa cinque. Una scelta che il trainer di Montebelluna ha spiegato così: “Petricciuolo è più difensore di Nitriansky, sa marcare meglio. Peccato per l’espulsione di Petricciuolo, mi ha detto che Montalto si è aggrappato a lui ma non sto qui a recriminare”.

Le tre sconfitte di fila bruciano ma l’impegno ravvicinato con la Pro Vercelli offre una pronta occasione di riscatto: “Spero di recuperare quanti più uomini possibili anche se oramai mi sono messo il cuore in pace – ha confessato con tono sconsolato Tesser – Rea durante la rifinitura ha risentito del fastidio muscolare alla coscia. Fortunatamente ritrovo i due squalificati e Mokulu che oggi non era al meglio altrimenti ci sarebbe tornato molto utile”.

 


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.