Avellino Calcio – Taccone attacca, l’Ascoli replica: è già palla al centro

0
62

Avellino-Ascoli, palla al centro con netto anticipo rispetto al fischio d’inizio fissato alle 15 di domani. A metterla sono le due società con un botta e risposta legato ad un intervento pubblico dell’avvocato Mattia Grassani sul caso Catanzaro nei giorni scorsi.

“L’Avellino rischia grosso, anche l’esclusione dal campionato” aveva affermato l’esperto di diritto sportivo a Il Resto del Carlino aggiungendo che l’Ascoli “potrebbe intervenire fino al dibattimento come parte terza interessata”.

Dichiarazioni  che hanno indispettito Walter Taccone, il quale a margine dell’udienza di questa mattina presso il Tribunale Federale Nazionale aveva tuonato contro quello che gli è sembrata un’indebita invasione di campo: “Vogliamo vincere per i nostri tifosi e perché dobbiamo dare una risposta all’avvocato dell’Ascoli (Mattia Grassani, ndr) che in maniera improvvida si è pronunciato su questo giudizio”.

La replica del sodalizio bianconero non si è fatta attendere per precisare la posizione di Mattia Grassani: “L’Ascoli Picchio FC 1898 S.p.A. – si legge nella nota – in relazione alle dichiarazioni rilasciate in data odierna dal Presidente dell’U.S. Avellino 1912 Walter Taccone al termine dell’udienza del Tribunale Federale Nazionale inerente il presunto illecito sportivo del club campano, comunica che non vi è alcun nesso fra le dichiarazioni rilasciate dall’Avv. Mattia Grassani il 12 dicembre u.s. al quotidiano Il Resto del Carlino e il Club di Corso Vittorio Emanuele. L’Ascoli Picchio non è intervenuto nel giudizio e le dichiarazioni del legale bolognese sono state rilasciate a titolo esclusivamente personale”.

La vigilia di Avellino-Ascoli si accende dopo che ieri Walter Novellino in conferenza stampa aveva punzecchiato i tifosi bianconeri, con i quali non ha un buon rapporto. “L’ascolano ha la memoria corta” aveva dichiarato il trainer biancoverde in polemica con il pubblico del Picchio in occasione dell’ultimo incrocio al “Del Duca”.