Avellino Calcio – Il Pisa può attendere: lupi al lavoro da mercoledì

0
28

Claudio De Vito – Tre giorni di meritato riposo per i calciatori dell’Avellino sfiancati dall’ultimo tour de force che però ha fatto schizzare alle stelle il morale con i sette punti conquistati contro Spal, Frosinone e Carpi. E ora avanti il prossimo, il Pisa, ma soltanto da mercoledì quando i biancoverdi si ritroveranno al Partenio-Lombardi per una doppia seduta di allenamento.

Dopo la gara di ieri con il Carpi Walter Novellino ha proclamato il rompete le righe con il boato dello stadio al gol di Marco Perrotta ancora vivo nella testa. L’Avellino c’è, è vivo, ci crede fino all’ultimo e non si accontenta. I lupi stanno producendo il massimo sforzo con la giusta dose di quella cattiveria agonistica invocata dalla tifoseria all’indomani della debacle di Terni.

Tutto cancellato perché adesso è il trend è stato invertito, anche se bisogna fare i conti con la scure della penalizzazione, che proprio a detta dell’eroe di ieri Marco Perrotta sta fungendo da stimolo per immagazzinare quanto più fieno in cascina. E i risultati gli stanno dando ragione.

Dunque da mercoledì testa al Pisa e antenne puntate verso Roma per il verdetto di primo grado (atteso tra giovedì e venerdì). A meno di clamorosi colpi di scena legati all’accoglimento dell’eccezione procedurale sollevata e riproposta venerdì dall’avvocato Eduardo Chiacchio, l’Avellino si ritroverà con il meno in classifica nella settimana di Pasqua.

Difficile fare previsioni ma la sensazione è che, in caso di condanna, il club biancoverde otterrebbe uno sconto sulla richiesta della Procura Federale tale da accorciare il vantaggio sulla zona retrocessione. Entusiasmo e preoccupazione si fondono verso la spedizione di Pasquetta, ma questo Avellino pare non temere alcun ostacolo sul tortuoso percorso salvezza.